Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Materiale Video
× Target di lettura Adulti, generale
× Nomi Foto Tapparo & Trentin
Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Inglese

Trovati 8522 documenti.

Risultati da altre ricerche: Catalogo della Rete Bibliotecaria Vicentina

Mostra parametri
The Lion and the Mouse
0 0 0
Libri Moderni

Davidson, Susanna

The Lion and the Mouse / retold by Susanna Davidson ; illustrated by John Joven ; reading consultant: Alison Kelly

London : Usborne Publishing Ltd, 2019

Usborne first reading. Level three

Abstract: It's tough in the wild, whether you're a tiny mouse or a big, scary lion. But friends can be found in the strangest of places. Aesop's charming fable is specially retold for beginner readers in this lively retelling, and features beautiful illustrations by John Joven throughout.

Manfred
0 0 0
Libri Moderni

Byron, George Gordon

Manfred / George G. Byron ; a cura di Diego Saglia

Venezia : Marsilio, 2019

Letteratura universale Marsilio

Abstract: Manifesto del romanticismo byroniano, e non solo, "Manfred. Un poema drammatico" (1817) nasce, insieme al "Frankenstein" di Mary Shelley, al "Vampiro" di John W. Polidori e al "Prometheus unbound" di Percy B. Shelley, in quella strana fatale estate del 1816 in cui l'eruzione di un lontano vulcano, che oscurò i cieli di mezzo mondo, vide riunirsi sulle rive del Lago di Ginevra la più straordinaria e concitata compagnia di voci e spiriti poetici. Al centro di "Manfred" si staglia una figura dai torvi tratti gotici, nobile ribelle di stampo faustiano capace di evocare potenze occulte con le sue arti magiche, in cerca di una risposta al proprio malessere. Figura titanicamente sovversiva, Manfred rivendica con fierezza la superiorità dell'uomo, creatura «metà polvere, metà dio», sulle forze ostili del creato. Con le sue ambientazioni tra le cime delle Alpi, i personaggi sovrannaturali e le figure più comuni, i toni che oscillano dal cupo al solenne al faceto, e le scene dal poderoso impatto visivo, il dramma esplora temi centrali nella rivoluzione artistica e filosofica del primo Ottocento, come l'identità, la memoria, il rimpianto e il significato ultimo dell'esistenza e della morte. Per questa sua complessità suscitò l'interesse di Goethe e Dumas, Schumann e Nietzsche. Espressione grandiosa del tormento e del titanismo romantici, "Manfred" è un'opera multiforme, animata da spinte diverse e conflittuali, e pervasa da stimoli e suggestioni che continuano a suscitare nuove interpretazioni e nuove domande

Giovanni Bellini "... il migliore nella pittura"
0 0 0
Libri Moderni

Giovanni Bellini "... il migliore nella pittura" / a cura di Peter Humfrey ... [et al.]

Venezia : Lineadacqua : Fondazione Giorgio Cini, 2019

Abstract: Il volume si propone di dare conto degli atti del convegno internazionale ospitato presso la Fondazione Giorgio Cini (27-28 ottobre 2016), dedicato al grande maestro veneziano Giovanni Bellini. Il simposio ha rappresentato l’evento conclusivo delle manifestazioni indette per celebrare il quinto centenario della morte dell’artista che, in oltre cinquant’anni di attività spesa nel rinnovamento della pittura veneziana, si conquistò la supremazia riconosciutagli da Albrecht Dürer. Con l’occasione si è voluto offrire un osservatorio privilegiato, in cui studiosi di fama e giovani ricercatori consacratisi allo studio del pittore e dell’arte del suo tempo, selezionati da un comitato scientifico composto da esperti di fama internazionale, si sono confrontati per mettere in luce nuove interpretazioni e aspetti inediti della produzione del pittore. I risultati sono qui presentati secondo le principali linee tematiche approfondite nel corso delle giornate veneziane: gli approfondimenti di carattere filologico e di lettura stilistica e iconografica; il fondamentale rapporto con il caposcuola tedesco Dürer; il ruolo giocato da Bellini nella nascita della pala d’altare moderna; l’eredità belliniana, attraverso alcune figure di seguaci formatisi a stretto contatto con il maestro prima di traghettare la sua lezione nel nuovo secolo.

Letizia Battaglia
0 0 0
Libri Moderni

Letizia Battaglia : fotografia come scelta di vita = photography as a life choice / a cura di = edited by Francesca Alfano Miglietti

Venezia : Marsilio, 2019

Abstract: Il volume nasce in occasione della mostra Letizia Battaglia, Fotografia come scelta di vita, (Venezia, Casa dei Tre Oci), un volume antologico che raccoglie ben 300 scatti, molti dei quali inediti, provenienti dall'archivio storico della grande fotografa, con l'intento di raccontare un'artista, una donna e una vita. Letizia Battaglia è riconosciuta come una delle figure più importanti della fotografia contemporanea non solo per i suoi scatti saldamente presenti nell'immaginario collettivo, ma soprattutto per il valore civile ed etico da lei attribuito al fare fotografia. Nel catalogo oltre al saggio introduttivo della curatrice Francesca Alfano Miglietti, sono presenti interventi di noti personaggi quali il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, Filippo La Mantia, e il fotografo Paolo Ventura. Un saggio di Maria Chiara Di Trapani racconta inoltre la vita nell'archivio della fotografa. Si presenta una Letizia Battaglia inedita, fotografa di mafia ma anche della bellezza: dagli omicidi di piazza a Milano negli anni settanta agli animali, le coppie, i baci; l'inconsapevole eleganza delle bambine del quartiere Cala a Palermo; le processioni religiose, lo scempio delle coste siciliane, i volti di Giovanni Falcone, Pier Paolo Pasolini e di tante donne nelle quali la fotografa si rispecchia. Nel volume si documentano inoltre l'impegno politico, l'attività editoriale, quella teatrale e cinematografica e la recente istituzione del Centro internazionale di fotografia a Palermo.

Angel Hill
0 0 0
Libri Moderni

Longley, Michael

Angel Hill / Michael Longley ; traduzione e cura di Paolo Febbraro

Roma : Elliot, 2019

Poesia

Abstract: "Sono andato scrivendo di questo paese per cinquant'anni, guardando sui piccoli dossi le orchidee autunnali andare e venire e dopo dieci anni di sole radici tornare a centinaia. Ho contato i cigni selvatici e le taccole sul fienile di Morrison. Sulla distesa, troppo accanto alle impronte dei trattori il nido rotondo del piviere m’ha tenuto sveglio, come la lontra affogata nella trappola per anguille. Recuperare gusci di lumaca e piume di gazza per paura di perdere un particolare mi lascia poco spazio per la filosofia. Sempre più piano vado al cancello o al gradino. La poesia si sta riducendo quasi all’osso"

A good girl's guide to murder
0 0 0
Libri Moderni

Jackson, Holly

A good girl's guide to murder / Holly Jackson

London : Electric monkey, 2019

Abstract: As her senior capstone project, Pippa Fitz-Amobi is determined to find the real killer in a closed, local murder case, but not everyone wants her meddling in the past.

La natura poetica del fumo lento
0 0 0
Libri Moderni

Morlin, Diego

La natura poetica del fumo lento / Diego Morlin

[S. l. : a cura dell'autore], 2019

Abstract: Alcune riflessioni maturate negli anni per far capire che la pipa è molto più di uno strumento che serve per fumare il tabacco. Da architetto, l'autore lo paragona ad un'opera architettonica o da un oggetto di alto design e non solo...

Lotterie, lotto, slot machines
0 0 0
Libri Moderni

Lotterie, lotto, slot machines : L’azzardo del sorteggio: storia dei giochi di fortuna / a cura di Gherardo Ortalli

Roma : Viella, 2019

Ludica

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: In occasione dei trent'anni d'impegno della Fondazione Benetton Studi Ricerche nel campo degli studi sulla ludicità e la storia del gioco, si è ritenuto di proporre qualcosa che ne fosse una concreta testimonianza. Ci si è dunque orientati su una ragionata esposizione che segnalasse l'importanza dell'argomento, puntando in particolare sulla storia gioco di sorte e di fortuna (fino al 19. secolo compreso), tenendo conto di come l'azzardo oggi e da sempre sia l'aspetto della ludicità più in evidenza per le sue ricadute anche finanziarie e i molti rischi che lo accompagnano. In modo serio e insieme chiaro si è voluto seguire un lungo percorso che giunge fino a oggi. Questo parziale catalogo ne vuole conservare gli elementi di fondo. È la testimonianza di quel trentennale impegno di ricerca attestato dalla rivista «Ludica» che si pubblica dal 1995.

Lifting the lid
0 0 0
Libri Moderni

Zaltron, Alessandro - Marchetto, Francesca

Lifting the lid : the true tale of corks, caps, stoppers and more / Alessandro Zaltron with Francesca Marchetto ; from an idea by Gianni and Amerigo Tagliapietra ; translated by Susan Richards ; illustrations by Antonio Carrara

[Monticello Conte Otto] : Ronzani, 2019

Abstract: Chi ha inventato il tappo? E quando? La risposta è svelata in un viaggio di ottomila anni attraverso il tempo e le civiltà che hanno popolato il mondo occidentale. Gli antenati del tappo sono nascosti nei primi insediamenti neolitici iraniani e sotto le macerie della civiltà cretese, nei mercati dell'antico Egitto e sulle navi fenice. In epoche più recenti, quando i tappi cominciarono a prendere la forma che ci è familiare, furono protetti dalle leggi della Repubblica di Venezia, o conservati come reliquie nell'antica abbazia di Hautvillers, dove dom Pérignon per primo appose un tappo in sughero a una bottiglia di champagne. Ai giorni nostri, il tappo è un oggetto così diffuso da risultare quasi trasparente ai nostri occhi: eppure ha segnato l'evoluzione della cultura eno-gastronomica dell'uomo. Nella sua versione più collezionata, "a corona", il tappo rappresenta l'emblema di tutta l'epoca moderna: non solo perché ha spazzato via quasi duemila brevetti alternativi di chiusure, ma soprattutto perché ha posto le basi, nel bene e nel male, dell'epoca dell'usa e getta. Il primo (e finora unico) libro sulla storia dell'oggetto più usato al mondo.

20 alfabeti brevemente illustrati da Raffaello Bertieri
0 0 0
Libri Moderni

Bertieri, Raffaello

20 alfabeti brevemente illustrati da Raffaello Bertieri

Ristampa in facsimile dell'edizione del 1933 / con un testo introduttivo di Alessandro Corubolo

[Monticello Conte Otto] : Ronzani, 2019

Typographica

Abstract: Raffaello Bertieri (1875-1941), protagonista della tipografia italiana, pubblicò nel 1933 - l'anno cruciale della svolta grafica modernista - uno dei suoi libri più importanti: "20 alfabeti brevemente illustrati", impresso in 275 copie e ormai da tempo pressoché introvabile. Un testo rivolto a «bibliofili, curiosi, buongustai dell'Arte della Stampa...», e redatto in uno stile semplice e chiaro come i caratteri tipografici illustrati in quelle pagine. Bertieri è testimone di un gusto tipografico ancorato saldamente alla tradizione, ma tentato pure dal modernismo, come mostra la rassegna di questo suo libro, dove sono compresi caratteri connotati da tratti liberty insieme ad alfabeti funzionali alla nuova grafica che si va imponendo. Questa rarissima opera è ora riproposta, con uno scritto introduttivo di Alessandro Corubolo su Bertieri e i caratteri tipografici (bilingue ita/en). Le scansioni delle immagini e la stampa sono eseguite da Trifolio di Verona; la copertina, in due colori, è impressa tipograficamente con il torchio a mano. Il libro, formato 240 x 163 mm, è di 96 pagine su carta Munken Lynx, e come la prima edizione è tirata in 275 copie numerate.

Astonishment
0 0 0
Libri Moderni

Astonishment : essays on wonder in honour of Piero Boitani / edited by Emilia Di Rocco

Roma : Edizioni di storia e letteratura, 2019

Storia e letteratura

Abstract: Il naturale desiderio di conoscenza dell'uomo è la radice prima della meraviglia alla quale Aristotele riconduce l'origine della filosofia, della scienza e della poesia. La gioia particolare che deriva dal conoscere e dal meravigliarsi è assai maggiore, scrive Tommaso d'Aquino, quando deriva dal desiderio suscitato dalla consapevolezza della propria ignoranza e si scoprono cose nuove, verità prima sconosciute. Sono idee fondamentali per comprendere l'evoluzione del concetto di meraviglia che nel tempo si è aperto ad altri significati fino ad includere mirabilia e miracoli, e ad altre passioni, quali la sorpresa, lo stupore, la paura. I saggi raccolti in questo volume seguono le diverse ramificazioni dell'idea di meraviglia nei vari campi del sapere, dalla Bibbia alla letteratura, dalla fisica alla storia e alla filosofia, dall'antichità fino all'epoca contemporanea, a dimostrare la complessità di un'idea che fin dalle origini dell'umanità ha occupato un posto centrale nelle pratiche della conoscenza umana.

Haiku for a season
0 0 0
Libri Moderni

Zanzotto, Andrea

Haiku for a season / Andrea Zanzotto ; a cura di Anna Secco e Patrick Barron ; con una testimonianza di Marzio Breda

Milano : Mondadori, 2019

Lo specchio. I poeti del nostro tempo

Abstract: L'estrema acutezza intellettuale, inquieta e curiosa, di Andrea Zanzotto lo condusse a sperimentare le più diverse forme, a percorrere con successo i più vari sentieri, a entrare nel corpo espressivo di lingue e dialetti. Negli anni Ottanta questa sua capacità - o meglio necessità - di aprirsi al molteplice del reale lo portò alla composizione di una serie di frammenti lirici in inglese, una lingua per lui tutt'altro che abituale. Ma quei versi non furono abbandonati alla spontaneità della loro crescita, bensì composti secondo le forme di un genere quanto mai affascinante e insieme, per noi, in parte misterioso, e cioè l'haiku giapponese. Successivamente Zanzotto decise di autotradursi in italiano, realizzando testi, come testimonia Marzio Breda, «inaspettatamente "cantabili", rispetto a quella che fino ad allora era la sua cifra letteraria», e trovando nella forma-haiku incanto fonico e limpidezza di pensiero racchiusi in movimenti di nitida essenzialità e di sintesi lirica dall'efficacia memorabile. Il tutto in piena coerenza con la presenza attiva e vigile, tipicamente sua, nel paesaggio, dove «un "Io" rifà come film il suo "Io"», e dove il poeta avvista, restituendoli nella sua inconfondibile pronuncia, «Vulcanelli, papaveri qua e là, / doni per devastate dimenticate colline / per la nostra dimenticanza, i doni più dolci». Il messaggio che Zanzotto ci trasmette con questa raccolta, pubblicata nel 2012 negli Stati Uniti, ci appare oggi di una sorprendente attualità, per il coraggio e l'estro, per la capacità di andare al cuore delle cose con lo strumento vivo di una parola che si fa immagine e pensiero nella fulminea concisione della più alta poesia.

Saggio sulla tipografia
0 0 0
Libri Moderni

Gill, Eric <1882-1940> - Gill, Eric

Saggio sulla tipografia / Eric Gill

2. ed. italiana interamente riveduta dall'editore

[Monticello Conte Otto] : Ronzani, 2019

Typographica

Abstract: Eric Gill scrive il "Saggio sulla tipografia" nel 1931, e affida a queste pagine la quintessenza del suo pensiero: una visione complessiva del ruolo della tipografia e della stampa nel mondo moderno, ma anche le sue peculiari idee sulla nuova identità dell'uomo in una società industriale. Gill affronta la storia e l'evoluzione delle lettere, il disegno dei caratteri, la progettazione della pagina, la preparazione di inchiostri e colori, la produzione della carta, la rilegatura, e persino l'ortografia. È l'unico grande contributo teorico di Gill sulla tipografia e rimane una lettura per chiunque sia interessato all'arte delle lettere, alla loro forma e funzione, di cui Gill è un indiscusso maestro. Questa edizione è interamente riveduta, accompagnata dal testo originale inglese, e realizzata in un progetto grafico del tutto nuovo, elaborato sulle idee e sull'esempio del lavoro di Eric Gill. Un classico della moderna arte tipografica.

La biblioteca che cresce
0 0 0
Libri Moderni

La biblioteca che cresce : contenuti e servizi tra frammentazione e integrazione : scenari e tendenze : convegno : Milano 14-15 marzo 2019 / [a cura dell'Associazione Biblioteche oggi]

Milano : Bibliografica, 2019

Abstract: Questa edizione del Convegno delle Stelline si ispira alla quinta legge della biblioteconomia di Ranganathan, “la biblioteca è un organismo che cresce”, per affrontare le diverse tendenze che guidano la significativa trasformazione delle biblioteche in questi anni. Da un lato la progressiva granularizzazione e frammentazione che caratterizza non solo molti contenuti, ma anche i modelli, le pratiche, ed alla fine i servizi offerti; dall'altro la ricerca di nuove forme di integrazione: fra contenuti, fra piattaforme, fra servizi, fra spazi (fisici e virtuali), fra istituzioni. Granularità e gestione della complessità, frammentazione e integrazione sono i poli di una dialettica che vede la biblioteca crescere e ampliare il raggio d'azione, le interazioni con una molteplicità di soggetti, aumentando il proprio ruolo. Il Convegno delle Stelline si è da sempre contraddistinto per aver messo a disposizione dei partecipanti una ricca documentazione, riproducendo i testi disponibili delle relazioni presentate nelle sessioni della main conference. Il servizio è stato anche quest'anno curato dall'Associazione Biblioteche oggi. In primo luogo si è cercato di ottenere la copertura più ampia possibile dei testi delle relazioni, grazie anche alla disponibilità e alla collaborazione dei relatori.

Il peccato originale
0 0 0
Libri Moderni

Montessori, Maria

Il peccato originale / Maria Montessori ; a cura di Fulvio De Giorgi

Brescia : Scholé, 2019

Orso blu

Abstract: Prima edizione, in italiano e in inglese, delle pagine inedite (1921) di Maria Montessori sul peccato originale. Un testo che, smentendo una affrettata interpretazione, mostra come per la Montessori la dottrina cristiana del peccato originale non sia in contraddizione con il suo metodo educativo, che ha rivoluzionato il modo di fare scuola. «Nella Creazione la Bibbia dice che l'uomo fu fatto a immagine ed a somiglianza di Dio; e il peccato originale ha scomposto questo divino disegno? Noi però dobbiamo coll'educazione assecondare la grazia redentrice dovuta al Cristo, per cercare di ricondurre l'uomo nei limiti del primitivo disegno cioè all'immagine di Dio».

La pelle
0 0 0
Libri Moderni

La pelle : Luc Tuymans

Venezia : Marsilio, 2019

Abstract: Il fiammingo Luc Tuymans (Mortsel, 1958) è considerato uno dei più influenti pittori contemporanei e il punto di partenza del revival della pittura negli anni novanta. Tranquillo, sobrio, ma talvolta inquietante, il suo lavoro oscilla tra la storia e la sua rappresentazione e soggetti tratti dalla vita di tutti i giorni, raccontati sotto una luce diversa. Ripresi da iconografie esistenti, sembrano spesso sfuocati o poco colorati, come astrazioni in 3D della realtà. Mentre i primi lavori si basavano su fotografie di riviste, disegni, filmati televisivi e Polaroid, i più recenti includono materiale scaricato on-line, e immagini scattate con l'iPhone, stampate e talvolta rifotografate molte volte. Il catalogo di questa mostra (Venezia, Palazzo Grassi, 24 marzo 2019 - 6 gennaio 2020), la più grande monografica su Tuymans mai organizzata in Italia, con oltre 80 opere illustrate, è stato concepito in stretta collaborazione con l'artista e si intitola "La Pelle" - dal titolo del libro di Curzio Malaparte pubblicato nel 1943, che dà il nome anche a una delle tele dell'artista.

Tutte le poesie
0 0 0
Libri Moderni

Strand, Mark

Tutte le poesie / Mark Strand ; traduzione di Damiano Abeni con Moira Egan

Milano : Mondadori, 2019

Oscar baobab. Moderni

Abstract: Questo volume riunisce mezzo secolo di poesia di una delle voci più significative del secondo Novecento, che con il suo linguaggio esemplare ha influenzato un'intera generazione di poeti americani. Fin dalla plaquette "Dormire con un occhio aperto" (1964), Mark Strand è apparso come un poeta di grande originalità ed eleganza, caratteristiche rimaste immutate nei decenni successivi. Le raccolte della maturità, come La vita ininterrotta (1990), confermano la sua capacità di catturare la sottile musica della coscienza e di creare paesaggi di una fisicità quasi pittorica, emblemi di una condizione interiore: «l'oscuro infinito sentire, / che resisterà e che la terra farà irrigidire / e la notte cosparsa di stelle farà riversare dalle montagne / sui prati sibilanti e sui passi silenziosi». Nei libri più recenti, da "Tormenta al singolare" (1998), che gli valse il Pulitzer, fino agli apologhi sornioni e provocatori di "Quasi invisibile" (2012), Strand mostra uno humour nero che si rivela profonda saggezza e autoironia, dando voce all'immaginario collettivo con una grandiosità e una sincerità senza pari.

Vagabondo a Manhattan
0 0 0
Libri Moderni

Poochigian, Aaron

Vagabondo a Manhattan / Aaron Poochigian ; traduzione a cura di Mattia Ravasi

Venezia : Cafoscarina, 2019

Incroci di civiltà

Petri Pisani Ars grammatica
0 0 0
Libri Moderni

Petrus : Pisanus

Petri Pisani Ars grammatica / cura et studio Anneli Luhtala et Anna Reinikka

Turnhout : Brepols, 2019

Corpus Christianorum. Continuatio Mediaevalis

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Critical edition of a Latin grammar from Charlemagne's court circle. Peter of Pisa was among the scholars invited by Charlemagne to his court in the late 780s, and, according to Einhard, Charlemagne’s biographer, he taught grammar to the Emperor himself. The present book offers a critical edition of the textbook on grammar that Peter composed while teaching in the palatine school. It has survived in three versions, which enable us to see, how Peter’s ideas on language pedagogy developed, when new grammatical works and methods of teaching became accessible to scholars in the court circle. Grammatical education was at the heart of the Carolingian reform of learning, which owed many of its crucial features to Alcuin of York. His teaching of the Liberal Arts assigned major importance to the use of dialectic in all intellectual inquiry, including the study of grammar. This new approach to grammar, which is first attested in the works of Peter of Pisa and Alcuin, affected not only the advanced study of grammar but even secondary level pedagogy. Interaction between grammar and logic became standard practice with the subsequent generations of grammarians, establishing itself as a permanent feature of medieval culture from the eleventh century onwards. It is to this intellectual context that Peter's manual on grammar is related in the present book.

De Origine Scoticae Linguae
0 0 0
Libri Moderni

De Origine Scoticae Linguae : O’Mulconry’s Glossary : an early Irish linguistic tract, with a related glossary, Irsan / edited by Padraic Moran

Turnhout : Brepols, 2019

Corpus Christianorum. Continuatio Mediaevalis. Ser

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: A new edition of the earliest etymological study of a European vernacular language. De Origine Scoticae Linguae (also known as O’Mulconry’s Glossary) is a text originating in seventh-century Ireland that provides etymologies for c. 880 Irish words, mostly drawn from Latin, Greek, and Hebrew. Its Latin prologue declares its affiliation to the Graeco-Roman linguistic tradition, claiming an origin for the Irish language in the Greek dialects Attic, Doric and Aeolic. The glossary attests to the transmission and reception of the Latin grammatical tradition in Ireland. The text also represents a milestone in the history of European linguistics. The glossary was published once before, by Whitley Stokes in 1898. This new edition provides the first translation and textual commentary, clarifying the sense of difficult entries and discussing sources. The introduction analyses the structure and contents, origins and development, linguistic issues, and relationships to other texts. The text is edited here along with a shorter related glossary of 232 entries, entitled Irsan, which includes shared material and sheds further light on its development.