Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Femmine
× Data 2001
Includi: tutti i seguenti filtri
× Editore Einaudi

Trovati 759 documenti.

Risultati da altre ricerche: Catalogo della Rete Bibliotecaria Vicentina

Mostra parametri
Storia della miniatura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nordenfalk, Carl <1907-1992>

Storia della miniatura : dalla tarda antichità alla fine dell'età romanica / Carl Nordenfalk ; a cura di Fabrizio Crivello

Torino : Einaudi, 2012

Piccola biblioteca Einaudi. Nuova serie

Cartografie del tempo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rosenberg, Daniel - Grafton, Anthony

Cartografie del tempo : una storia della linea del tempo / Daniel Rosenberg e Anthony Grafton

Torino : Einaudi, 2012

Le benevole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Littell, Jonathan

Le benevole / Jonathan Littell ; traduzione di Margherita Botto

Torino : Einaudi, 2007

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Maximilian Aue dirige una fabbrica di merletti nel Nord della Francia, la guerra è ormai lontana. È nato in Alsazia da madre francese: parla così bene la lingua materna che non ha avuto difficoltà a nascondere, durante il caos del dopoguerra, il suo passato da ufficiale delle SS. Racconta la sua storia senza alcun rimorso. Infanzia in Francia, studi di diritto e di economia politica in Germania: il giovane Maximilian è intelligente, colto, omosessuale (in lui l'omosessualità si lega all'incesto, all'amore morboso per la sorella). Sorpreso in un luogo compromettente, viene salvato da un giovane SS che lo prende sotto la sua protezione: Max entra nelle SS anche perché è affascinato dall'ideologia nazista. Dopo essere stato a Parigi, passa sul fronte orientale: in qualità di ufficiale redige rapporti per i vertici del Reich sull'avanzare della campagna di Russia. Ferito alla testa a Stalingrado, si salva per miracolo e diventa un eroe nazionale. In seguito lavora a stretto contatto con Himmler per riorganizzare i campi di concentramento, e viene spedito a cercare in Ungheria manodopera per le industrie belliche. A Berlino si dedica alla scherma e al nuoto; assiste ai concerti diretti da Karajan e Furtwängler; ha una sterile storia sentimentale con una donna. Dopo un tentativo di fuga in Pomerania, ritorna nella capitale e vive il crepuscolo del nazismo. Un affresco epico e tragico, che fa rivivere la tragedia della seconda guerra mondiale dal punto di vista ripugnante dei carnefici.

Il piccolo Adolf non aveva le ciglia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schneider, Helga

Il piccolo Adolf non aveva le ciglia / Helga Schneider

Torino : Einaudi, [2007]

ET

Abstract: È il 1997 e Grete festeggia i suoi ottant'anni, una vita lunga e ricca di affetti. Ma è impossibile dimenticare il terribile sopruso subito tanti anni prima: l'infanzia felice, il lavoro d'impiegata alla Gestapo, il matrimonio con un uomo importante dell'aristocrazia hitleriana, la gravidanza, la separazione forzata dal bambino e la sua ricerca disperata... Una tragica esperienza che porterà Grete a prendere consapevolezza della reale natura del nazismo.

Lo stato sociale di Hitler
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Aly, Gotz

Lo stato sociale di Hitler : rapina, guerra razziale e nazionalsocialismo / Götz Aly

Torino : G. Einaudi, [2007]

Einaudi storia

Il mito delle sirene
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bettini, Maurizio <1947- > - Spina, Luigi <1946- >

Il mito delle sirene : immagini e racconti dalla Grecia a oggi / Maurizio Bettini, Luigi Spina

Torino : Einaudi, c2007

Saggi

Abstract: Donne pesce o donne uccello? Esseri alati con volto umano e corpo di volatile o donne con squame e code di pesce? La mitologia antica e la pittura hanno tramandato immagini ricche e complesse di Sirene: esseri già in sé doppi, ibridi, capaci di far convivere nella propria identità somatica sembianze umane e sembianze animali, esseri non estranei a nessuno dei grandi spazi del mondo, acqua, terra, cielo. Esseri, tutto sommato, facili da incontrare. Per alcuni secoli, infatti, forse sull'onda dei viaggi e delle scoperte di nuovi mondi, le apparizioni di Sirene furono all'ordine del giorno. Le vide Alessandro il Grande dopo la vittoria su Dario. Le videro Teodoro Gaza e Giorgio Trapezunzio. Le vide Cristoforo Colombo di ritorno dalle Americhe. E ognuno di loro, a proprio modo, le raccontò. Molti sono gli incontri e molte le Sirene che ancora si possono conoscere e sognare nelle pagine di questo libro. Molti sono i ricordi del loro canto che ammalia e spaventa chi lo ode; il più noto dei quali è nel racconto di Ulisse che, per ascoltare le Sirene, si fece incatenare all'albero della nave. E non fu il solo. Ma se in realtà le Sirene non avessero mai cantato? se invece nessun suono fosse mai uscito dalle loro affascinanti bocche socchiuse? e se fosse stato piuttosto il silenzio a incantare e a sedurre? Emblema di ciò che resta inaccessibile e insieme attira senza fine, la Sirena-uccello, pesce, ape, demone, musica celeste, non ha ancora finito di sedurre (e spaventare) gli umani.

Il ponte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Trevisan, Vitaliano

Il ponte : un crollo / Vitaliano Trevisan

Torino : Einaudi, [2007]

Einaudi stile libero. Big

La filosofia del Daodejing
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Moeller, Hans Georg - Moeller, Hans-Georg <1964- >

La filosofia del Daodejing / Hans-Georg Moeller

Torino : Einaudi, 2007

Piccola biblioteca Einaudi. Nuova serie

Abstract: Uno dei testi più celebri e misteriosi della tradizione filosofica mondiale viene indagato e spiegato da Hans-Georg Moeller in modo semplice ed efficace. L'autore prende in esame le immagini e gli insegnamenti principali del Daodejing (o Laozi, com'era originariamente chiamato, dal nome del suo presunto autore) fornendo al lettore gli strumenti per la comprensione di questo antico classico. Da un lato, attraverso una ricontestualizzazione storica del Daodejing, Moeller chiarisce gli aspetti più oscuri di una filosofia che si discosta dai principi ermeneutici della nostra tradizione; dall'altro, seguendo un approccio "contrastivo", mette in luce parallelismi e differenze tra la visione del mondo e della vita contenuta nel Daodejing e la prospettiva umanistica della filosofia occidentale. A partire dall'analisi di concetti cruciali come Yin e Yang, Qi, Dao e De, Moeller offre interessanti spunti di riflessione su questioni centrali per l'uomo - le emozioni, la sessualità, la morale, il tempo, la morte e la guerra -' rendendo accessibile anche ai profani un testo proverbialmente ermetico.

Realismo e letteratura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bertoni, Federico - Bertoni, Federico <1970- >

Realismo e letteratura : una storia possibile / Federico Bertoni

Torino : Einaudi, [2007!

Piccola biblioteca Einaudi. Nuova serie

Arte come design
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Brusatin, Manlio

Arte come design : storia di due storie / Manlio Brusatin

Torino : G. Einaudi, [2007]

Piccola biblioteca Einaudi. Nuova serie

Abstract: Il design italiano viene solitamente ricondotto a una tradizione artigianale piuttosto che a una radice manifatturiera e industriale. Ma qual è il contributo dell'arte contemporanea in quella rivoluzione del gusto prodotta dal design? Manlio Brusatin delinea una storia del design italiano, a partire dal sistema di diffusione dell'immagine promosso dalle incisioni di Giambattista Piranesi, passando per produzioni artistiche "contaminate" come futurismo e pittura metafisica, e per il lavoro fondamentale di Bruno Munari. In questa ricostruzione suggestiva, che dal colore come qualità ambientale del progetto arriva fino all'oggetto staminale apparentemente indeterminato, Brusatin tratteggia la matrice artistica del Made in Italy. Una storia a due facce nel solco di una concezione critica che suggerisce la collaborazione delle arti e la funzione unificante del design.

Stagioni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rigoni Stern, Mario

Stagioni / Mario Rigoni Stern

Torino : Einaudi, [2006]

L'arcipelago Einaudi

Abstract: Leggere questi racconti è come passeggiare nel bosco: i cervi e i caprioli nascosti nel silenzio della neve, i beccofrosoni immobili come fiori colorati sugli alberi di sorbo, i nidi dei tordi al crocevia del sentiero, il corteggiamento delle pernici, il parto del capriolo. Ogni cosa annuncia il perenne rinnovarsi della natura, i nuovi colori di ogni stagione. Questo libro è il percorso di una vita. Nato da un profondo rispetto della natura, del suo equilibrio e della sua grazia, rievoca grandi avvenimenti della storia e piccole vicende personali, in un flusso scandito dall'alternarsi delle stagioni. Nella memoria dell'autore ogni cosa ha lo stesso spazio, la stessa dignità; ogni frammento trova la giusta collocazione all'interno di un quadro che Rigoni Stern, "uomo di montagna", dipinge dei colori più vivi. Accanto alla campagna di Russia e alla drammatica esperienza del Lager riemergono così episodi apparentemente marginali, che tuttavia danno il senso di una vita: dai suoi giochi di ragazzo alle prime battute di caccia, da una visita alla Reggia di Versailles al "bel gallo" regalato all'amico Vittorini, che però, a mangiarlo, si rivela "selvatico e coriaceo". E poi ancora antichi riti e vecchie tradizioni, uomini e affetti di altre epoche, alberi e animali destinati ad annunciare il nuovo clima e la nuova stagione, luoghi e paesaggi forse dimenticati ma sempre carichi di storia e di ricordi: su tutto lo sguardo, a volte divertito a volte malinconico, dell'autore, testimone del suo tempo e di un passato che continua a riaffiorare.

Ivan il Terribile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Madariaga, Isabel : De

Ivan il Terribile / Isabel de Madariaga

Torino : G. Einaudi, [2006]

Biblioteca di cultura storica

Abstract: Ivan IV, detto "il Terribile" rimane una delle figure cruciali della storia russa. Famoso per l'efferata crudeltà, ebbe grandi doti diplomatiche e di organizzatore e fu il fondatore del moderno Stato russo centralizzato. Questa biografia segue per intero la sua vita e ne studia i contradditori aspetti, pubblici e privati: l'agire politico, i matrimoni, le atrocità e la personalità disturbata.

Atlantide
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vidal-Naquet, Pierre

Atlantide : breve storia di un mito / Pierre Vidal-Naquet ; traduzione di Riccardo Di Donato

Torino : Einaudi, [2006]

Saggi

Abstract: Questa è una lunga storia, che ha inizio verso il 355 a.C. quando Platone scrive due dialoghi: Timeo e Crizia. Il filosofo greco attinge certo alla cultura del tempo, dal poeta Omero agli storici Erodoto e Tucidide, ma sua soltanto è la creazione del mito del continente perduto che ha poi attraversato i millenni alimentando tanti sogni e racconti fantastici. Sembra dunque che Atlantide non vada cercata nelle sterminate profondità del tempo né in quelle del mare, e che la sua esistenza sia piuttosto inseparabile da quella di una Atene altrettanto immaginaria. Nei secoli, però, il mito di Atlantide ha avuto incredibili sviluppi, specialmente dal Rinascimento, dopo la scoperta dell'America, che alcuni identificarono proprio con il continente di cui parla Platone. Eruditi e sapienti ricorsero a questo mito per spiegare la storia del pianeta, oppure per illuminare la preistoria minoica della civiltà greca. In seguito se ne impadronirono i nazionalisti, dalla Spagna alla Svezia, dall'Italia alla Germania di epoca nazista. La letteratura stessa non ha saputo sottrarsi al suo fascino e piú volte, da Jules Verne a Georges Perec, ha percorso le strade di Atlantide. In questo libro, Pierre Vidal-Naquet ricostruisce la storia, ancora in corso, di uno dei più celebri miti della nostra cultura.

La globalizzazione che funziona
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stiglitz, Joseph E.

La globalizzazione che funziona / Joseph E. Stiglitz ; traduzione di Daria Cavallini

Torino : Einaudi, 2006

Gli struzzi

Abstract: La globalizzazione non è un male e va abbracciata. A sostenere questa tesi è Stiglitz, autorevole sostenitore della critica alla globalizzazione liberista. Si tratta forse di una ritrattazione del Premio Nobel? In realtà, è il frutto di una constatazione: se la globalizzazione è un processo inevitabile, è possibile farla funzionare in direzione del benessere dei paesi più arretrati e dei cittadini dei paesi avanzati attraverso un mix di politiche di solidarietà e di intervento delle istituzioni internazionali.

Leggere Yehoshua
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Leggere Yehoshua / a cura di Emanuela Trevisan Semi

Torino : Einaudi, [2006]

Volevo la luna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ingrao, Pietro

Volevo la luna / Pietro Ingrao

Torino : Einaudi, [2006]

Abstract: "Queste memorie sono in qualche modo la ricostruzione di una vicenda personale e sociale nelle insanguinate vicende del mio tempo. Ma - anche per il memorialista - non è proprio certo che le cose siano andate così, e con tale "ordine" sotteso. L'accaduto forse diverrà più sicuro, quando saranno appurati nessi ed eventi che a tutt'oggi, almeno per chi scrive, risultano ambigui o ancora nel farsi, o ancora troppo personali e segreti. Quell'evento fu cosi, come sta aggrappato nella mia dolce, dolorosa memoria? O si è consumata la chiave, ammesso che ci sia in campo una chiave, sia pure per una raccolta di frammenti? Essendo incerta la lingua, come si dà e si legittima la memoria? E perché temiamo tanto che la memoria si perda? E la vanità di stare ancora e per sempre sulla scena o un tentativo di salvezza? O forse è la memoria di una soggezione ad altri, tale che non può reggere il silenzio."

Il massacro degli armeni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lewy, Guenter

Il massacro degli armeni : un genocidio controverso / Guenter Lewy

Torino : G. Einaudi, [2006]

Einaudi storia

Abstract: Nel 1915 il governo Ottomano, presieduto dal partito dei Giovani Turchi, deportò la maggioranza degli Armeni dalle loro terre in Anatolia. Secondo alcune stime, quasi il 40% della popolazione morì, molti in brutali massacri. Gli Armeni lo considerano il primo genocidio del Novecento (un milione e mezzo di morti), per i turchi la deportazione fu una risposta alla ribellione di massa armena, supportata da Russia e Inghilterra: una guerra regionale sottostante a frizioni internazionali; le morti, il risultato di malattie o inedia. Il saggio intende esaminare i fatti storici senza preconcetti politici, equidistante dalle due parti in causa.

Spiagge straniere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Coetzee, J. M.

Spiagge straniere : saggi 1993-1999 / J. M. Coetzee ; a cura di Paola Splendore

Torino : Einaudi, [2006]

Saggi

Abstract: L'autore raccoglie in questo volume una decina di saggi letterari scritti negli ultimi anni per la "New York Review of Books" e una prolusione intitolata "Che cos'è un classico". Nei saggi riflette con piglio di narratore su alcuni autori del passato (Defoe, Dostoevskij, Musil e Borges), e su alcuni romanzi di autori contemporanei (Byatt, Mahfuz, Rushdie e Oz). Una sezione è dedicata agli autori che hanno scritto sull'Africa e in particolare sul Sudafrica: Nadine Gordimer, Doris Lessing e l'afrikaner Breyten Breytenbach. In "Che cos'è un classico" cerca di dare risposta al concetto di classico a partire dall'analisi della celebre conferenza di T. S. Eliot, considerando sopratutto l'alterna fortuna di J. S. Bach.

Maschi e altri maschi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Welzer-Lang, Daniel

Maschi e altri maschi : gli uomini e la sessualità / Daniel Welzer-Lang

Torino : Einaudi, [2006]

Gli struzzi

Dizionario di antropologia e etnologia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dizionario di antropologia e etnologia / a cura di Pierre Bonte e Michel Izard ; edizione italiana a cura di Marco Aime

Torino : Einaudi, [2006]

Abstract: L'antropologia culturale o l'etnologia sono discipline scomode, restie a farsi relegare in un dizionario a causa della loro estreme fluidità e della spiccata differenziazione interna. Questo dizionario, che è stato e rimane un importante punto di riferimento, ha come caratteristica l'aver scelto di non coprire ogni possibile "voce" inerente alle discipline etno-antropologiche, ma di selezionare quelle ritenute fondamentali dai curatori, affidandone di volta in volta la redazione a uno specialista di settore. Ne risulta così un'opera adatta agli addetti ai lavori, che potranno trovare utili riferimenti specifici; ma anche ai meno esperti il dizionario potrà risultare utile in quanto può fornire i principali lineamenti teorici, le più rilevanti posizioni scientifiche e lo stato degli studi relativi a un'area, un tema, un ambito d'indagine.