Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Femmine
× Soggetto Religiosi - Pubblicazioni - Edizione sec. 19
Includi: tutti i seguenti filtri
× Target di lettura Adulti, generale
× Soggetto Narrativa - Pubblicazioni per ipovedenti

Trovati 100 documenti.

Risultati da altre ricerche: Catalogo della Rete Bibliotecaria Vicentina

Mostra parametri
Cristiani di Allah
0 0 0
Libri Moderni

Carlotto, Massimo

Cristiani di Allah / Massimo Carlotto

Treviso : B.I.I. ONLUS, 2018

I grandi

Abstract: Algeri, 1541. Il Mediterraneo è teatro di guerre, razzie, scontri religiosi. La possente armata di Carlo V, punta di lancia della cristianità, viene annientata alle porte della capitale nordafricana dai corsari di Hassan Agha, che reggono la città per conto del sultano di Costantinopoli. Questi corsari sono in gran parte dei rinnegati, ossia degli europei cristiani che hanno abbracciato l'islam, per interesse, come scelta di libertà o più semplicemente per poter saccheggiare navi e depredare coste nel Mediterraneo sotto la protezione della Sublime Porta. Anche Redouane e Othmane, i protagonisti del romanzo, sono dei corsari rinnegati. Ex lanzichenecchi, hanno scelto la libertà di Algeri, dove credono di poter vivere indisturbati la loro storia d'amore proibita. Othmane però commetterà l'errore di invaghirsi di un giannizzero, uno dei fanatici e spietati cani da guardia del sultano, e trascinerà anche Redouane in un gorgo di vendette, agguati, intrighi. Introduzione di Amara Lakhous.

Come Dio comanda
0 0 0
Libri Moderni

Ammaniti, Niccolò

Come Dio comanda / Niccolò Ammaniti

B.I.I. ONLUS, 2017

Abstract: Rino e Cristiano Zena sono padre e figlio, e sono una famiglia, perché la madre se n'è andata e loro vivono soli. Cristiano potrebbe essere un adolescente come tanti, ma è Rino a non essere un padre come gli altri: disoccupato, emarginato, violento, alcolista, tenuto sotto controllo dall'assistenza sociale che minaccia di revocargli la custodia del figlio. Rino tuttavia ama Cristiano e si dedica a lui: con tenerezza, con affetto vero lo educa alla violenza e al culto della forza. Con i suoi amici Danilo e Quattro Formaggi non costituisce soltanto un trio di balordi, ma un vero e proprio clan, appassionato e affettuoso, che si prende cura del ragazzo. Alle loro vicende si intrecciano quelle della ragazzina di cui Cristiano è segretamente innamorato, Fabiana, e della sua amica Marina.

Ti prendo e ti porto via
0 0 0
Libri Moderni

Ammaniti, Niccolò

Ti prendo e ti porto via / Niccolò Ammaniti

B.I.I. ONLUS, 2017

Io non ho paura
0 0 0
Libri Moderni

Ammaniti, Niccolò

Io non ho paura / Niccolò Ammaniti

B.I.I. ONLUS, 2017

Anch'io leggo Niccolò Ammaniti!!! - I grandi

Abstract: Nel silenzio della campagna pugliese, in un'estate caldissima, un gruppo di bambini gioca in mezzo ai campi di grano. E uno di loro, Michele, scopre che il male esiste, che è terribilmente reale e ha una faccia peggiore dell'incubo più brutto che un bambino possa immaginare.

Io e te
0 0 0
Libri Moderni

Ammaniti, Niccolò

Io e te / Niccolò Ammaniti

B.I.I. ONLUS, 2017

La forma dell'acqua
0 0 0
Libri Moderni

Camilleri, Andrea <1925-2019>

La forma dell'acqua / Andrea Camilleri

B.I.I. ONLUS, 2017

Abstract: Il primo omicidio letterario in terra di mafia della seconda repubblica - un omicidio eccellente seguito da un altro, secondo il decorso cui hanno abituato le cronache della criminalità organizzata - ha la forma dell'acqua (""Che fai?" gli domandai. E lui, a sua volta, mi fece una domanda. "Qual è la forma dell'acqua?". "Ma l'acqua non ha forma!" dissi ridendo: "Piglia la forma che le viene data"). Prende la forma del recipiente che lo contiene. E la morte dell'ingegnere Luparello si spande tra gli alambicchi ritorti e i vasi inopinatamente comunicanti del comitato affaristico politico-mafioso che domina la cittadina di Vigàta, anche dopo il crollo apparente del vecchio ceto dirigente. Questa è la sua forma. Ma la sua sostanza (il colpevole, il movente, le circostanze dell'assassinio) è più antica, più resistente, forse di maggior pessimismo: più appassionante per un perfetto racconto poliziesco. L'autore del quale, Andrea Camilleri, è uno scrittore e uno sceneggiatore che pratica il giallo e l'intreccio con una facilità e una felicità d'inventiva, un'ironia e un'intelligenza di scrittura che - oltre il divertimento severo del genere giallo - appartengono all'arte del raccontare. Cioè all'ingegno paradossale di far vedere all'occhio del lettore ciò che si racconta, e di contemporaneamente stringere con la sua mente la rete delle sottili intese.

Anna
0 0 0
Libri Moderni

Ammaniti, Niccolò

Anna / Niccolò Ammaniti

B.I.I. ONLUS, 2017

Abstract: In una Sicilia diventata un'immensa rovina, una tredicenne cocciuta e coraggiosa parte alla ricerca del fratellino rapito. Fra campi arsi e boschi misteriosi, ruderi di centri commerciali e città abbandonate, fra i grandi spazi deserti di un'isola riconquistata dalla natura e selvagge comunità di sopravvissuti, Anna ha come guida il quaderno che le ha lasciato la mamma con le istruzioni per farcela. E giorno dopo giorno scopre che le regole del passato non valgono più, dovrà inventarne di nuove. Con "Anna" Niccolò Ammaniti ha scritto il suo romanzo più struggente. Una luce che si accende nel buio e allarga il suo raggio per rivelare le incertezze, gli slanci del cuore e la potenza incontrollabile della vita. Perché, come scopre Anna, la "vita non ci appartiene, ci attraversa".

Che la festa cominci
0 0 0
Libri Moderni

Ammaniti, Niccolò

Che la festa cominci / Niccolò Ammaniti

B.I.I. ONLUS, 2017

Abstract: Nel cuore di Roma, il palazzinaro Sasà Chiatti organizza nella sua nuova residenza di Villa Ada una festa che dovrà essere ricordata come il più grande evento mondano nella storia della nostra Repubblica. Tra cuochi bulgari, battitori neri reclutati alla stazione Termini, chirurghi estetici, attricette, calciatori, tigri, elefanti, il grande evento vedrà il noto scrittore Fabrizio Ciba e le Belve di Abaddon, una sgangherata setta satanica di Oriolo Romano, inghiottiti in un'avventura dove eroi e comparse daranno vita a una grandiosa e scatenata commedia umana. La comicità di Ammaniti sa cogliere i vizi e le poche virtù della nostra epoca. E nel sorriso che non abbandona nel corso di tutta la lettura annegano ideali e sentimenti. E soli, alla fine, galleggiano i resti di una civiltà fatua e sfiancata. Incapace di prendere sul serio anche la propria rovina.

Branchie
0 0 0
Libri Moderni

Ammaniti, Niccolò

Branchie / Niccolò Ammaniti

B.I.I. ONLUS, 2017

Abstract: Protagonista è un ragazzo che fabbrica acquari e studia il comportamento dei pesci. Malato di cancro, si trascina abulico da una festa all'altra al seguito di una fidanzatina, nei quartieri alti di Roma. Finché gli arriva una proposta curiosa: trasferirsi in India e costruire un acquario per una misteriosa signora. L'India di Ammaniti si rivela un continente fragorosamente eccessivo, che sembra nato da una mente eccitata e febbricitante. Succede di tutto: il ragazzo è sequestrato da una banda di arancioni, si unisce a un gruppo di musicisti che vivono sottoterra, viene sedotto da una ragazza che vive in un castello, e scopre che la signora capeggia una banda di delinquenti specializzati in trapianti di organi prelevati ad indiani vivi.

Il casellante
0 0 0
Libri Moderni

Camilleri, Andrea <1925-2019>

Il casellante / Andrea Camilleri

B.I.I. ONLUS, 2017

Abstract: Camilleri è il cronista - sottolinea S. S. Nigro - il favolista e il mitografo della comunità vigatese. Racconta di Minica e di suo marito. Della loro modesta vita nella solitaria casetta gialla, accanto a un pozzo e a un ulivo saraceno: in un paesaggio arcigno, blandito dal vicino mare e dalla luce. Siamo in Sicilia, tra Vigata e Castelvetrano negli ultimi anni del fascismo. Lungo la linea ferroviaria che collega i paesi della costa fare il casellante è un privilegio non da poco: una casa, il pozzo, uno stipendio sicuro, ma la zona, alla vigilia dello sbarco alleato, si va animando di un via vai di militari e i fascisti, quasi presagendo la fine imminente, si fanno più sfrontati. A Nino Zarcuto, trentino, beddro picciotto è toccato un casello stretto tra la spiaggia e la linea ferrata. Si è sposato con Minica e aspettano, finalmente, un figlio. Il lavoro è poco, quindi c'è tempo per l'orto e per andare ogni tanto in paese dove Nino, appassionato di mandolino, può anche dilettarsi con l'amico Totò in qualche serenata improvvisata. Poi una notte, mentre Nino è in carcere, colpevole di avere ridotto le canzoni fasciste a marce e mazurche con chitarra e mandolino, un evento sconvolgente travolge la vita di Minica. Un romanzo in cui mito e storia si intrecciano in quello che Camilleri definisce il secondo romanzo - dopo Maruzza Musumeci di una trilogia della metamorfosi

Quaranta fiabe scelte tratte da: 50 novelle per i bambini e per le famiglie
0 0 0
Libri Moderni

Grimm, Jakob - Grimm, Wilhelm

Quaranta fiabe scelte tratte da: 50 novelle per i bambini e per le famiglie / di Jacob e Wilhelm Grimm

Treviso : B.I.I. ONLUS ; Ferrara : E.L.C., 2017

I Grandi

Peter Pan
0 0 0
Libri Moderni

Barrie, James Matthew

Peter Pan / James Matthew Barrie

Treviso : Biblioteca Italiana per Ipovedenti, B.I.I. onlus, 2017 (Ferrara : E.L.C.)

I Grandi

Abstract: Nel crepuscolo londinese una figuretta vola sui tetti delle case: è Peter Pan, l'unico bambino che non cresce mai. Il motivo della visita in città è presto detto: deve riacciuffare la sua ombra ribelle, fuggita mentre ascoltava di nascosto le storie che Mrs. Darling racconta ogni sera ai piccoli Wendy, John e Michael prima di dormire. Sarà l'inizio di una meravigliosa avventura, con una tribù di ragazzi smarriti che vivono su un'isola non riportata dalle mappe (non le vostre, perlomeno!), indiani, fatine dispettose, pirati senza una mano, coccodrilli affamati e sirene ammaliatrici.

Senilità
0 0 0
Libri Moderni

Svevo, Italo

Senilità / Italo Svevo

Treviso : B.I.I. Onlus, 2017

I grandi

Abstract: Il personaggio centrale è Emilio Brentani, intellettuale fallito di 35 anni. In passato Emilio ha pubblicato un romanzo che non ha riscosso alcun successo e così si è ritrovato a condurre una vita da umile impiegato di modeste condizioni economiche. L’incipit del romanzo vede Emilio incontrare per caso una giovane popolana, Angiolina Zarri, la cui bellezza colpisce il protagonista che spera di poter vivere con lei una storiella sentimentale, un’avventura poco impegnativa. La bionda Angiolina ha una vitalità prorompente e aperta ed Emilio, personaggio privo di energia vitale e sempre in attesa di occasioni che non si realizzano mai, spera di godere di riflesso di questa vitalità, pur mantenendo la distanza che il divario sociale tra loro impone. Egli si illude di poter condurre questa storia d’amore ma in realtà ne rimane vittima. Idealizza la figura di Angiolina che vede come un angelo e chiama col nome francese Ange, in realtà l’idealizzazione romantica di Emilio è un modo per nascondere la sé stesso la spregiudicatezza di Angiolina. Emilio viene coinvolto sempre più fortemente dalla passione per Angiolina quanto più ella si rivela inafferrabile e distante. Egli si ostina a non vedere gli inganni della donna ed anzi ad ogni disinganno egli sostituisce nuove illusioni e accecamenti sempre più succube della passione per Angiolina. Emilio aspira a vivere come il suo amico scultore, Stefano Balli, figura in completa contrapposizione, personaggio attivo, spegiudicato, sicuro di sé e assolutamente a suo agio in ogni situazione, artista di poco successo ma con un grande successo personale...

Mastro Don Gesualdo
0 0 0
Libri Moderni

Verga, Giovanni <1840-1922> - Verga, Giovanni <1840-1922>

Mastro Don Gesualdo / Giovanni Verga

Treviso : B.I.I. ONLUS, 2017

I grandi

Abstract: Un incendio scoppia nel palazzo di proprietà dei Trao, una famiglia nobile decaduta, composta da tre fratelli: don Diego (malato di tisi), don Ferdinando e donna Bianca. La gente che accorre la critica per le condizioni in cui si è ridotta; i suoi componenti infatti non hanno voluto cambiare stile di vita e iniziare a lavorare, attività estranea alla loro classe sociale. I fratelli preferiscono vivere dell'elemosina dei parenti, che peraltro forniscono i viveri e gli abiti per Bianca. Quando scoppia l'incendio, Bianca si trova nella sua camera da letto con Ninì Rubiera, suo cugino ed amante. I due vengono scoperti da don Diego. Don Diego, il giorno seguente, si reca al palazzo della cugina Rubiera per raccontarle ciò che ha scoperto, con l'intenzione di combinare un matrimonio. La baronessa Rubiera però non vuole proprio saperne di ammogliare l'abbiente figlio con Bianca, poiché priva di dote, e promette che si impegnerà a trovarle un marito alla sua altezza. Don Ferdinando è considerato più stupido di don Diego; quest'ultimo è ossessionato dalle carte della lite, ossia la documentazione di una contesa giudiziaria secolare che oppone i nobili Trao alla corona di Spagna. Quando quella lite sarà vinta, frutterà un'immensa ricchezza alla loro famiglia. Intanto il protagonista, Don Gesualdo Motta, si è messo in testa di concorrere all'asta per la gabella delle terre comunali, fatto che fa infuriare il barone Zacco, perché tali terre da generazioni sono assegnate alla sua famiglia. Ha luogo la festa di San Gregorio Magno; la cugina di nome Marianna Sganci ha organizzato un ricevimento a casa sua, al quale è accorso il fior fiore della nobiltà. Alla festa viene anche mastro-don Gesualdo...

Atti osceni in luogo privato
0 0 0
Libri Moderni

Missiroli, Marco

Atti osceni in luogo privato / Marco Missiroli

Treviso : B.I.I. ONLUS, stampa 2017

I Grandi

Abstract: Questa è una storia che comincia una sera a cena, quando Libero Marsell, dodicenne, intuisce come si può imparare ad amare. La famiglia si è da poco trasferita a Parigi. La madre ha iniziato a tradire il padre. Questa è la storia, raccontata in prima persona, di quel dodicenne che da allora si affaccia nel mondo guidato dalla luce cristallina del suo nome. Si muove come una sonda dentro la separazione dei genitori, dentro il grande teatro dell’immaginazione onanistica, dentro il misterioso mondo degli adulti. Misura il fascino della madre, gli orizzonti sognatori del padre, il labirinto magico della città. Avverte prima con le antenne dell’infanzia, poi con le urgenze della maturità, il generoso e confidente mondo delle donne. Le Grand Liberò – così lo chiama Marie, bibliotecaria del IV arrondissement, dispensatrice di saggezza, innamorata dei libri e della sua solitudine – è pronto a conoscere la perdita di sé nel sesso e nell’amore. Lunette lo porta sin dove arrivano, insieme alla dedizione, la gelosia e lo strazio. Quando quella passione si strappa, per Libero è tempo di cambiare. Da Parigi a Milano, dallo Straniero di Camus al Deserto dei Tartari di Buzzati, dai Deux Magots, caffè esistenzialista, all’osteria di Giorgio sui Navigli, da Lunette alle “trentun tacche” delle nuove avventure che lo conducono, come un destino di libertà, al sentimento per Anna. Libero Marsell, le Grand Liberò, LiberoSpirito, è un personaggio “totale” che cresce con noi, pagina dopo pagina, leggero come la giovinezza nei film di Truffaut, sensibile come sono sensibili i poeti, guidato dai suoi maestri di vita a scoprire l’oscenità che lo libera dalla dipendenza di ogni frase fatta, di ogni atto dovuto, in nome dello stupore di esistere.

Denaro falso
0 0 0
Libri Moderni

Tolstoj, Lev Nikolaevič

Denaro falso / Lev N. Tolstoj ; traduzione della duchessa d'Andria

[Treviso] : B.I.I. Onlus, 2017

I Grandi

Abstract: Quale strumento di corruzione può essere il denaro? Tolstoj nel racconto/pamphlet Denaro falso, composto non prima del 1904 e pubblicato postumo nel 1911, segue il passaggio di mano in mano di una cedola falsificata e della scia corruttrice che lascia dietro di sé. Il "pagherò", come un morbo, appesta e infetta coloro che incontra al suo passaggio, segnandone il disfacimento morale e fisico. Ma nella seconda parte del racconto trova posto anche il sogno utopico agognato dal genio letterario russo, il sogno di un mondo primitivo basato su baratto e scambio, un mondo che può rinunciare all'uso della moneta. Un sogno che ha animato il pensiero filosofico e la vita quotidiana dell'autore di Guerra e pace

Senza coda
0 0 0
Libri Moderni

Missiroli, Marco - Missiroli, Marco

Senza coda / Marco Missiroli

Treviso : B.I.I. Onlus, 2017

I grandi

Abstract: l romanzo d’esordio di Marco Missiroli premio Campiello Opera prima . “Fra tre giorni ci vai da Carmine, a papà?” Una frase, questa frase, e nel cuore di Pietro torna a pulsare un’attesa carica di paura. La sua vita di bambino, fatta di caccia alle lucertole con l’amico Luigi e di piccole avventure quasi magiche, si interrompe di colpo. Così Pietro si trova davanti a un segreto inconfessabile, che deve onorare nel nome del padre. È la perdita di ogni certezza: l’incanto dell’innocenza si scontra con la ferocia adulta in una storia che non lascia scampo. Con una narrazione chirurgica e un linguaggio visivo, Marco Missiroli trasporta il lettore in un romanzo duro e tenero che rivela, senza paura, la forza silenziosa dell’infanzia.

Quel deficiente del mio padrone
0 0 0
Libri Moderni

Fantoni, Gianni - Fantoni, Gianni

Quel deficiente del mio padrone : [diario segreto del cane di] / Gianni Fantoni

Treviso : B.I.I. onlus, 2017

I grandi

Abstract: Quante volte un padrone si è chiesto "chissà cosa pensa di me il mio cane?" sperando con tutte le forze di poterlo un giorno scoprire. Ecco la risposta! Non solo, si va oltre: aneddoti, episodi, riflessioni, anche poesie, soluzioni ai piccoli gialli della normale convivenza con "le bestie a due zampe" non mancheranno di sorprendere il lettore. Addirittura corredate da improbabili disegni fatti da lui, le memorie di questo segugio lasciano trasparire una realtà fatalmente diversa da quella immaginata dall'uomo: il cane è molto più acuto di quanto si pensi e si diverte a sfruttare, a volte con premeditata perfidia, i punti deboli del povero, essere umano senza che questi se ne renda conto.

Piccolo mondo moderno
0 0 0
Libri Moderni

Fogazzaro, Antonio

Piccolo mondo moderno / di Antonio Fogazzaro

Treviso : B.I.I. ONLUS, 2017

I grandi

Abstract: Concepito come il seguito di Piccolo mondo antico, il libro fu pubblicato nel 1901. Protagonista è Piero Maironi, il figlio di Franco e Luisa, la cui storia era stata raccontata nel precedente romanzo. Piero, sposato a una donna malata di mente, è attratto da una ricca ed elegante signora, Jeanne Dessalle. L'uomo è in continuo conflitto tra i suoi doveri e i suoi desideri, tra morale cattolica e sensualità. Dopo la morte della moglie - che riacquista proprio prima di morire un attimo di lucidità - Piero decide di condurre una vita ascetica, volta a un'opera riformatrice della Chiesa. Alla vicenda esistenziale del protagonista fa da sfondo la crisi del cattolicesimo nell'Italia postunitaria.

Piccolo mondo antico
0 0 0
Libri Moderni

Fogazzaro, Antonio

Piccolo mondo antico / di Antonio Fogazzaro

Treviso : B.I.I. ONLUS, 2017

I grandi

Abstract: Considerato il capolavoro di Fogazzaro, fu pubblicato nel 1895 e riscosse subito un grande successo di critica e di pubblico. La vicenda si svolge sullo sfondo dei moti risorgimentali, tra il 1848 e il 1859. Franco Maironi, un giovane aristocratico, di idee liberali, si innamora e sposa Luisa, una ragazza di famiglia borghese. La nonna di Franco, la marchesa Orsola, non approva il matrimonio e gli fa credere che il nonno non abbia fatto testamento. Franco scopre l'inganno ma, per non disonorare la donna, tace, e si trasferisce con Luisa sul lago di Lugano in casa di uno zio della moglie, l'ingegner Piero Ribera. Dopo poco nasce Maria. Nel frattempo la marchesa Orsola continua a perseguitare il nipote. Franco deve emigrare in Piemonte per cercare un lavoro. Tra i coniugi si apre un solco di incomprensione: Luisa viene a sapere dell'eredità perduta e vorrebbe che il marito smascherasse la nonna, ma Franco, fedele ai suoi principi, si oppone. Proprio mentre Luisa decide di affrontare, da sola, la marchesa, Maria cade nel lago e muore; per il grande dolore la giovane madre giunge quasi alla follia, mentre il padre trova conforto nella fede.