Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Target di lettura Ragazzi, età 11-15
× Lingue Inglese
× Nomi Xenophon
Includi: tutti i seguenti filtri
× Genere Poesia e opere in versi
× Risorse Catalogo
× Data 2018

Trovati 83 documenti.

Risultati da altre ricerche: Catalogo della Rete Bibliotecaria Vicentina

Mostra parametri
Al buffet con la morte
0 0 0
Libri Moderni

Toscano, Anna <1970- >

Al buffet con la morte : poesie / Anna Toscano ; postfazioni di Antonella Cilento e Nadia Terranova

Milano : La vita felice, 2018

Le voci italiane

Abstract: "Domattina [...] prendi del tempo e siedi a colazione con le poesie di Anna Toscano. Parlano di ciò che ci fa paura che è anche ciò che ci racchiude, contengono visioni, dettagli, amori, presagi, parlano della morte di chi ha conosciuto e di quella di chi non ha conosciuto mai, hanno la forza dirompente del suo coraggio, della sua vita, lo sguardo lucido con cui ha messo sotto osservazione le sue amputazioni rendendole specchio delle nostre. Queste poesie delineano una casa, intesa come il luogo che sempre ci portiamo dietro, abitato tanto da chi ci sta intorno quanto da chi non c'è più: è la sua casa, la vostra, la mia". (dalla postfazione di Nadia Terranova)

Istruzioni per dipingere
0 0 0
Libri Moderni

Gardini, Nicola

Istruzioni per dipingere / Nicola Gardini

Milano : Garzanti, 2018

La biblioteca della spiga

Resteranno i canti
0 0 0
Libri Moderni

Arminio, Franco

Resteranno i canti / Franco Arminio

Firenze ; Milano : Bompiani, 2018

Abstract: Per Franco Arminio l'organo della vista sono le parole, molto prima degli occhi. Le parole sanno posarsi su dettagli che fino a un minuto prima erano invisibili, illuminandoli. Nascono nel silenzio, ma ridanno voce ai paesi spopolati. Sanno di essere fragili, ma non temono il "lupo nascosto dietro lo sterno". In una perenne oscillazione tra uno scrivere che cerca la vertigine e uno scrivere che dà gloria all'ordinario, Arminio si muove senza tregua tra i due poli della sua poesia: l'amore e la Terra, il corpo e l'Italia, la morte e lo stupore. Si tratta di festeggiare quello che c'è e di cercare quello che non c'è. Fedeli ai paesaggi, seguendo la strada di una poesia semplice, diretta, non levigata, questi versi sono una serena obiezione al disincanto e alla noia. La politica, l'economia, le cosiddette scienze umane, sono gomme lisce nella neve. Solo la poesia ha le catene.

Il poema epico rinascimentale e l'Iliade
0 0 0
Libri Moderni

Di_Santo, Federico

Il poema epico rinascimentale e l'Iliade : da Trissino a Tasso / Federico Di Santo

Firenze : Società editrice fiorentina, 2018

Studi e testi

Abstract: Quasi del tutto trascurato dalla critica, il rapporto di modellizzazione che lega la "Gerusalemme liberata" all'"Italia liberata dai Goti" di Trissino si rivela, a un'analisi più approfondita, di fondamentale importanza per la genesi del capolavoro tassiano e per la definizione delle principali dinamiche letterarie che ne animano la struttura. Tale rapporto è analizzato, in questo libro, nelle sue componenti più rilevanti. Il ricorso al romanzesco come elemento deviante e diversivo rispetto alla trama epica emerge come il debito più clamoroso verso l'"Italia" proprio perché finora sempre negato o sminuito dalla critica. Anche quanto alla scelta della materia storica e al conseguente trattamento delle fonti storiografiche l'"Italia" costituisce un precedente rilevante, benché in questo caso le correzioni apportate da Tasso si facciano più marcate. Ma è soprattutto il nucleo epico della Liberata e poi della Conquistata, incentrato sul modulo narrativo omerico del ritiro dal combattimento del guerriero necessario all'impresa, a rivelare i rapporti più profondi e determinanti: la ripresa tassiana del modello iliadico a strutturare il nucleo portante della trama del poema risulta costantemente filtrata attraverso il precedente trissiniano. Il volume è completato da un riesame di come evolve il tema virgiliano della compassione per i nemici nella riscrittura del poema tassiano e da due studi stilistici sull'"Italia liberata", riguardanti l'imitazione della formularità omerica e l'infelice scelta metrica dell'endecasillabo sciolto.

Tutte le poesie
0 0 0
Libri Moderni

Pascoli, Giovanni - Pascoli, Giovanni - Pascoli, Giovanni

Tutte le poesie : Myricae, Primi poemetti, Nuovi poemetti, Canti di Castelvecchio, Odi e Inni, Poemi conviviali, Poemi italici, Le canzoni di re Enzio, Poemi del Risorgimento, Inno a Roma, Inno a Torino, Poesie varie, Poesie latine / Giovanni Pascoli ; a cura di Arnaldo Colasanti ; traduzione e note delle Poesie latine di Nora Calzolaio

Ed. integrale

Roma : Newton Compton, stampa 2018

I mammut gold

Abstract: Pascoli segna l'inizio della poesia del Novecento. Questo volume ripropone l'intera produzione, a partire dalle opere giovanili, quelle Myricae dominate dalla poetica delle piccole cose, fino ai Carmina in latino. La poesia di pascoliana non è creazione letteraria, ma scoperta, intuizione di ciò che di positivo o di negativo già esiste nel reale, è la sensibilità spogliata di ogni sovrastruttura culturale, è immediatezza gioiosa o angosciosa.

Myricae
0 0 0
Libri Moderni

Pascoli, Giovanni

Myricae / Giovanni Pascoli ; a cura di Federico Cinti ; con un saggio introduttivo di Matteo Veronesi

[S.l.] : Rusconi, 2018

Abstract: Con il suo straordinario intreccio fra novità e tradizione "Myricae" costituisce uno snodo cruciale del tumultuoso passaggio tra Otto e Novecento. Viene qui riproposta in un'edizione commentata, che ne illumina la complessità tematica e la ricchezza linguistica. Da sempre amate per la capacità di dischiudere il valore più nascosto e profondo degli oggetti e delle esperienze quotidiane, le poesie della raccolta acquistano nuova luce grazie agli strumenti offerti nell'edizione curata da Gianfranca Lavezzi: una limpida introduzione che ripercorre genesi e significati dell'opera; un apparato di note puntuale nell'individuare fonti e peculiarità metriche e stilistiche e ricco di dati nuovi; un'appendice iconografica che, in forma di piccolo "atlante botanico", guida il lettore tra i fiori sbocciati nelle poesie di "Myricae".

A fior di pelle
0 0 0
Libri Moderni

Carminati, Chiara - Tappari, Massimiliano

A fior di pelle / Chiara Carminati, Massimiliano Tappari

Roma : Lapis, 2018

Abstract: Un libro di rime e immagini per piccoli momenti di gioco tra grandi e bambini. La pelle disegna il nostro confine, ma è anche il punto di contatto tra noi e il mondo. Sulla pelle si sente, si tocca, si gioca: musica di parole e ironia di immagini per nominare e coccolare le parti del corpo. Tieni il libro davanti a te. Riconosci i dettagli fotografati e leggi ad alta voce le rime mentre massaggi il tuo bambino.

La preghiera di un passero che vuol fare il nido sull'albero di Natale
0 0 0
Libri Moderni

Rodari, Gianni

La preghiera di un passero che vuol fare il nido sull'albero di Natale / Gianni Rodari ; illustrazioni di Sarah Wilkins

San Dorligo della Valle : Einaudi ragazzi, 2018

Abstract: Dentro casa è tutto pronto per il Natale, la festa più magica dell'anno... È pronto anche uno splendido albero tutto addobbato, in un angolo della stanza. Un piccolo passerotto intirizzito dal freddo lo ha visto dalla finestra e vorrebbe tanto farci il nido. E, magari, potrebbe anche fare una bellissima sorpresa a qualcuno. Una struggente storia natalizia in cui Rodari parla al cuore e all'intelligenza di lettori piccoli e grandi. Età di lettura: da 6 anni.

Poesie erotiche
0 0 0
Libri Moderni

Valduga, Patrizia

Poesie erotiche / Patrizia Valduga

Torino : Einaudi, 2018

Collezione di poesia

Abstract: Come Patrizia Valduga ha scritto in altra occasione, «la poesia è come l'amore, è nostalgia d'indivisibile: entrambi si prefiggono un po' di perdita di coscienza, un qualche smantellamento di quell'equilibrio infelice che è la nostra identità. Hanno entrambe una funzione erogena e quindi ansiolitica». Questa naturale convergenza diventa ancora più. stringente nel caso di queste poesie fatte di fantasie erotiche, visioni iniziatiche e allucinazioni, ma anche di tanta consapevolezza «teorica» testimoniata da citazioni letterali di Sade e di Ignacio Matte Bianco. Il desiderio e i suoi misteri sono affrontati in diverse forme immaginative, linguistiche, metriche. Dalla "Tentazione" degli anni Ottanta alle versioni da Mallarmé e Racine, dalle "Cento quartine" alla riscrittura di "Manfred" e alla "Lezione d'amore", questo volume è la summa delle poesie erotiche della Valduga. Con un saggio conclusivo che mette in luce il rapporto dell'autrice con la parola poetica, il suo modus operandi letterario e le sue più profonde ragioni interiori.

Anima libera
0 0 0
Libri Moderni

Pavan, Mario <1951- >

Anima libera / Mario Pavan

Vicenza : editrice veneta, 2018

I vicentini

La canzone di Federico e Bianchina
0 0 0
Libri Moderni

Pitzorno, Bianca

La canzone di Federico e Bianchina / Bianca Pitzorno ; illustrato da Sonia Maria Luce Possentini

Milano : Mondadori, 2018

Abstract: 1382. Federico viene dalla Sardegna, isola indomita e ventosa; Bianchina vive a Genova, dove le strade respirano al ritmo del mare. I due bambini non si conoscono, non si sono mai visti quando vengono promessi in matrimonio dai loro ricchi e nobili genitori Il patto stabilisce che le nozze verranno celebrate tra dieci anni, quando i piccoli fidanzati avranno raggiunto la pubertà. Dieci anni per crescere insieme all'ombra dei fiori di melo della dote di Bianchina; dieci anni per giocare, sognare viaggi alla scoperta del mondo, imparare a conoscersi e a volersi bene, oppure a litigare, dieci anni per prepararsi al futuro. Ma i matrimoni sono scritti in cielo, e nel cielo di Genova c'è il vento che soffia tempestoso... Età di lettura: da 8 anni.

Mauro il tirannosauro
0 0 0
Libri Moderni

Willis, Jeanne - Ross, Tony - Ross, Tony

Mauro il tirannosauro / Jeanne Willis, Tony Ross

Milano : Il castoro, 2018

Abstract: Povero Mauro! Da quando ha perso gli occhiali non ne combina una giusta. Mangia pantofole a colazione, si lava nel water e scambia uno pterosauro gigante per il suo aquilone. Speriamo che al momento giusto sappia distinguere gli amici dai nemici! Testo in rima. Età di lettura: da 5 anni.

Stazioni
0 0 0
Libri Moderni

Mistrorigo, Alessandro

Stazioni / Alessandro Mistrorigo ; introduzione di Davide Castiglione

Monticello Conte Otto : Ronzani, 2018

Qui e altrove

Abstract: Alessandro Mistrorigo è nato a Venezia nel 1978. Dottore in Letteratura Spagnola, ha vissuto e lavorato in Spagna, nel Regno Unito, in Brasile. Ha pubblicato "Quel che resta dell'onda" (Sinopia, 2008). Traduttore di opere di autori ispanofoni, è ideatore e curatore del progetto "Phonodia" (phonodia.unive.it), un archivio multilingue online dedicato alla voce dei poeti contemporanei. Come osserva Davide Castiglione nella sua introduzione, da un lato la scrittura di Mistrorigo è "traccia decentrata, medium che astrae e che sopravvive ai suoi referenti. Dall'altro, in una prospettiva umanista che la lettura di "Stazioni" incoraggia [...] è pratica antropologica, creazione materiale che scaturisce dal commercio tra io e mondo, qui e ora".

Spengo la sera a soffi
0 0 0
Libri Moderni

Miglioli, Elena

Spengo la sera a soffi / Elena Miglioli ; introduzione di Giorgio Bernardi Perini

Monticello Conte Otto : Ronzani, 2018

Qui e altrove

In senare
0 0 0
Libri Moderni

Casagrande, Maurizio <1961- ; Padova> - Casagrande, Maurizio <Padova ; 1961- >

In senare = in grigio / Maurizio Casagrande ; introduzione di Matteo Vercesi

Monticello Conte Otto : Ronzani, 2018

Qui e altrove

Abstract: Poesie in dialetto veneto padovano, "neo-pavano". "Una scrittura che opera per sottrazione e non per sovrabbondanza, quella di Casagrande, congerie di suoni talvolta aspri e stridenti che, come un lento e multiforme processo di raffreddamento del magma, risale le profondità della terra come un fuso viscoso, cristallizzando figurazioni sedimentate in una memoria al contempo individuale e collettiva e impastando elementi eterogenei: natura, cultura, senso di comunità e interrogazione sulla dimensione dello scorrere del tempo, nella ricerca dolente di una pacificazione di tensioni che confliggono." (Dall'introduzione di Matteo Vercesi)

La bellezza improvvisa
0 0 0
Libri Moderni

Pace, Roberto

La bellezza improvvisa : incontri fugaci con la bellezza, filtrati dagli occhi della poesia / Roberto Pace

Vicenza : Abrabooks, 2018

Paroe de 'n'altra istà
0 0 0
Libri Moderni

Bertoncello, Nico

Paroe de 'n'altra istà / Nico Bertoncello

Vicenza : Editrice veneta, 2018

I vicentini

Abstract: L'autore propone con "Paroe de 'n'altra istà" una nuova raccolta di poesie in dialetto vicentino. Suddivise in tre capitoli, intitolati "Voja de vita", "Paroe de moéna" e "Serte Storie", sono una sessantina di poesie che trasmettono innanzitutto l'amore per il mondo e per le persone, lo stupore per le meraviglie della natura, il rispetto per il lavoro e le tradizioni, la forza dei sentimenti. Il dialetto, del resto, è la lingua del cuore, quella che non filtra i concetti ma mette sulla carta frammenti d'anima senza maschere. Ma attenzione, questo non significa che le poesie di Bertoncello siano risultato di una scrittura improvvisata: ogni composizione è poi riletta, limata, corretta, addirittura rifatta, finché l'autore trova la giusta musicalità, senza per questo che i versi perdano la loro caratteristica di naturale dolcezza. Ogni poesia è accompagnata dalla traduzione in italiano, traduzione che è altrettanto curata nella scelta dei vocaboli e dell'armonia dei versi, tanto che ogni titolo in realtà regala al lettore due poesie.

Una scoperta del pensiero e altre fedeltà
0 0 0
Libri Moderni

Sambi, Mauro

Una scoperta del pensiero e altre fedeltà / Mauro Sambi ; introduzione di Bruno Nacci

Monticello Conte Otto : Ronzani, 2018

Qui e altrove

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Mauro Sambi (1968) è nato e cresciuto a Pola, in Croazia. Vive a Padova dal 1987, dove è Professore ordinario di chimica generale e inorganica. Ha esordito nel 1998 con la silloge "Di molte quinte vuote" (Premio Città di San Vito al Tagliamento), confluita nel 2010 ne "L'alloro di Pound. Poesie 1994-2009" (Edit, Fiume). Nel 2015 ha pubblicato "Diario d'inverno" (LietoColle, Faloppio). Una scoperta del pensiero e altre fedeltà, volume ampliato rispetto alla precedente plaquette, "si nutre di contaminazioni, citazioni più o meno occulte, varianti, rifacimenti, traduzioni, per lo più da testi classici o inglesi. Seguendo il più antico degli ammonimenti, Sambi si fa strada nel solco della tradizione con quello che potremmo chiamare uno sperimentalismo conservatore" (dall'introduzione di Bruno Nacci).

L'esercizio ipsilon
0 0 0
Libri Moderni

Strazzabosco, Stefano

L'esercizio ipsilon / Stefano Strazzabosco ; introduzione di Paolo Lanaro

Monticello Conte Otto : Ronzani, 2018

Qui e altrove

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 3
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Sono poesie "mature" queste di Strazzabosco, che stanno in calcolato equilibrio tra la tentazione lirica, che nel poeta affiora con naturalezza, e la pressione ruvida della realtà. Strazzabosco soffre la realtà, ma la soffre in senso morale, e questo conferisce al suo progetto poetico una consistenza che non avrebbe se fosse soltanto, e non è, una pura sequenza di versi abilmente allineati. Il risultato è che la poesia di Strazzabosco sta miracolosamente in bilico tra l'ansia di assoluto, che si intravvede sullo sfondo, e l'aderenza alle cose, al quotidiano, all'ordinario." (Dall'introduzione di Paolo Lanaro)

Punti di vista
0 0 0
Libri Moderni

Allievi, Stefano

Punti di vista : sociologia delle cose, e di altre cose / Stefano Allievi ; introduzione di Fabio Pagliccia

Monticello Conte Otto : Ronzani, 2018

Qui e altrove

Abstract: "C'è qualcosa di pirandelliano, di filosofico, di corrosivo, in questa raccolta di poesie, sin nel titolo, che si interroga sul mondo da innumerevoli punti di vista, tanti quanti sono gli inusuali osservatori chiamati in causa. Il poeta Stefano Allievi è un sociologo, e se ne intravvede la lente professionale dietro questi versi, che si collocano, come egli stesso afferma, 'dal punto di vista dell'altro e dell'altrove', su un livello permanente di sdoppiamento dei ruoli e dei piani di osservazione. E ciò nel tentativo di demolire l'edificio delle certezze precostituite, e di introdurre una nota ironica e dissacrante intorno al senso dell'esistere, sempre così slabbrato, ambiguo, sfuggente, mai raggiunto nella sua indecifrabile pienezza." (Dall'introduzione di Fabio Pagliccia)