Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Livello Collezioni
× Data 2000
× Target di lettura Prescolare, età 0-5
× Soggetto Narrativa per ragazzi - Audiolibri per bambini
Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale Registrazioni non musicali

Trovati 3355 documenti.

Risultati da altre ricerche: Catalogo delle biblioteche della città di Vicenza

Le Forme dell'Amore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Marco Ferrini - Marco Ferrini

Le Forme dell'Amore

Centro Studi Bhaktivedanta

Abstract: Ogni persona è naturalmente predisposta ad amare ed essere amata, ma la maturità  nel sentimento dell'amore è un conseguimento grande e, come tale, richiede impegno, coerenza, lealtà.L'amore è paragonabile ad un diamante, mentre l'eros a un coccio di vetro; il primo fonte di profonda e intima felicità, il secondo esito di temporanea eccitazione sensoriale.L'Amore è un bene universale, cui ognuno ha facoltà  di accedere per conseguire l'agognata felicità. Infatti, ogni autentica tradizione spirituale e filosofica asserisce che siamo intimamente costituiti di felicità e che l'amore è il bene più ricercato.Per vivere il sentimento dell'amore nella sua forma più nobile e pura, è importante prima conoscerlo e soprattutto avere la capacità di separarlo dalle sue contraffazioni.Tutte le volte che inquiniamo questo sentimento imbrogliamo gli altri e noi stessi, tutte le volte che tradiamo, ci stiamo tradendo e per ogni menzogna raccontata diventiamo vittime del nostro stesso inganno.Conferenza tenuta a Milano: Le Forme dell'AmoreContenuto: Le Forme dell'Amore  (Conferenza 18 novembre 2017 - Milano)

Oltre il conflitto... l'Armonia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Marco Ferrini - Marco Ferrini

Oltre il conflitto... l'Armonia

Centro Studi Bhaktivedanta

Abstract: Come superare un conflitto?Come nasce?Quale l'origine e la causa? Spesso, è la conseguenza di una scarsa consapevolezza di sé , di riflesso dell'incapacità di comprendere l'altro. Senza una presa di coscienza di chi siamo e dove andiamo, in assenza di un piano verso una meta evolutiva da conseguire, rischiamo di precipitare sempre più in basso, lasciandoci trascinare dalle emozioni e conflittualità con gli altri, spesso proiezioni del nostro mondo interiore.L'essere umano ha una grande potenzialità, ma inizia il suo viaggio nell'esistenza umana con molte difficoltà. Solo quando inizia a sperimentare e maturare il sentimento di gratitudine, riesce a vedere la bellezza dell'esistenza. Senza spirito di gratitudine si entra in conflitto con ogni manifestazione della vita stessa, cioè a dire con gli altri, di cui si riescono a vedere solo le brutture e cattiverie insite nell'essere umano, anziché apprezzarne e valorizzarne le qualità. E' da qui che possiamo iniziare il nostro processo di evoluzione.In questo ascolto, Marco Ferrini risponde alle seguenti domande: - Riconosco il mio senso di competizione, spesso causa di conflitto. Come riuscire a modificare le asperità del carattere attraverso una ricerca introspettiva che conduca all'amore e alla consapevolezza?- Scoprire i propri limiti comporta spesso entrare in competizione con se stessi e con gli altri. Una lotta che depaupera le nostre energie, che sfinisce. Come accettarli e superarli?- Come ci si deve comportare con chi vuole farci del male o danneggiarci?- Bisogna perdonare, ma anche saper prendere le distanze?Conferenza tenuta a Firenze dal tema: Oltre il conflitto... l'Armonia. Il sapiente uso della Gratitudine per superare il conflitto ristabilendo l'Armonia nelle relazioni.

Parole che sanno essere carezze
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Marco Ferrini - Marco Ferrini

Parole che sanno essere carezze

Centro Studi Bhaktivedanta

Abstract: Le persone attraggono per come si esprimono a parole, per la loro amabilità e l'eleganza dei gesti.Dietro tali apparenze, può nascondersi l'incapacità di mantenere vive le relazioni, che risultano fallimentari.Perché l'empatia formale, la falsa cortesia, l'adulazione sono strumenti di manipolazione, la cui natura nulla ha a che vedere con l'autentica empatia, che è qualità dell'anima.Come sviluppare la capacità di entrare in profonda connessione con gli altri?Mettendosi in gioco, con il desiderio di apprendere e migliorare, si forma la base costitutiva di un rinnovato modo di essere, sentire, esprimersi e agire, sui cui edificare le nostre relazioni.Gli interrogativi posti, hanno favorito risposte pratiche: Attraverso l'abile uso della parola, vi sono persone che penetrano nella psiche umana e nelle ferite emotive, allo scopo di manipolare la fragilità altrui.Come difendersi? Dire la cosiddetta verità, esprimere senza filtri ciò che si pensa, può apparire duro e ferire il nostro interlocutore.Come può essere, piacevole, benefica e al contempo veritiera la parola?La parola può essere aspra e arrogante, oppure affascinante, come una carezza che attrae a sé.E' lo strumento principe nel comunicare, il più antico e raffinato valore.L'arte è nell'imparare a parlare con il cuore.

Dire sì alla felicità
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Marco Ferrini - Marco Ferrini

Dire sì alla felicità

Centro Studi Bhaktivedanta

Abstract: Libertà dalla solitudine e dalla sofferenza: come conseguirla?Iniziando a sbarazzarci delle nostre paure. Serenità che la mente umana ha dimenticato perché ha accumulato troppe ferite.Possiamo recuperare questa pace interiore perché è una dimensione che ci appartiene.Quando qualcosa accaduto nel passato ha provocato sofferenza in noi, si genera il timore di ripetere l’esperienza. La paura, la cultura del sospetto, l’assenza di fiducia ci impediscono di costruire nuove relazioni.Sono amputazioni che ci auto- infliggiamo, precludendoci la possibilità di stringere nuove amicizie, di innamorarci e di vedere la bellezza in noi e intorno a noi.In questo seminario, Marco Ferrini ci esorta a non amare ciò che ci limita, ma imparare ad amare ciò che ci espande verso la Libertà più alta, superando le nostre paure.E ci spiega come: Uscendo dall’isolamento della sofferenza e dal senso di solitudine che ne deriva. Imparando a osservare con distacco emotivo le proprie ferite per poterle curare e guarire, anziché compatirsi. Le cicatrici emotive ci rimandano spesso un’immagine deludente di noi stessi.Dobbiamo ritrovare la nostra natura eterna e viverla pienamente, consapevoli che siamo noi gli artefici del nostro benessere.Contenuto: Dire sì alla felicità (Seminario tenuto presso Aula Magna CSB a Ponsacco, Pisa

I conflitti si superano parlando con il cuore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Marco Ferrini - Marco Ferrini

I conflitti si superano parlando con il cuore

Centro Studi Bhaktivedanta

Abstract: L'essere umano ricerca la felicità all'esterno di sé, laddove non può trovarla; ciò è causa di irrequietudine mentale e costante insoddisfazione.Solo elevando la consapevolezza del proprio mondo interiore e di ciò che siamo in essenza è possibile sviluppare la migliore versione di sé, cambiare le abitudini malsane, il modo di pensare e comunicare.Una buona comunicazione non passa solo attraverso la scelta delle giuste parole, bensì attraverso l'esempio che offriamo, affinché le parole possano entrare in profondità e persuadere per la loro coerenza.E' il comportamento virtuoso e coerente che ci rende credibili agli occhi degli altri e a noi stessi.- Come evitare l'ipocrisia quando confortiamo qualcuno e prospettiamo soluzioni di cui non abbiamo avuto esperienza diretta? - Come superare i condizionamenti e impulsi della mente reattiva, controllando le parole e le azioni? - Nei rapporti relazionali, cerchiamo in realtà di compensare quel che ci manca? - Qual è il rischio di uniformarsi, di privarsi della propria personalità e libertà, aggregandosi con gli altri?Queste sono alcune delle domande a cui troverai risposta, offrendo elementi di riflessione che espandono il punto di vista tuo e altrui. In questo ascolto, Marco Ferrini ti fa scoprire come sviluppare pazienza, tolleranza, amabilità per entrare in empatia e sviluppare un dialogo profondo con l'altro, aiutandolo a liberarsi delle maschere che indossa. In tal modo favoriamo l'amicizia e dove c'è amicizia non può esservi conflittualità.Il terreno fertile della conflittualità e l'inimicizia è l'indifferenza.La vera amicizia si colloca tra le virtù e facilita lo sviluppo della felicità. Contenuto: I conflitti si superano parlando con il cuore. Seminario di formazione in Counseling tenuto a Monastier, Treviso

Il Perdono è la misura dell'Amore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Marco Ferrini - Marco Ferrini

Il Perdono è la misura dell'Amore

Centro Studi Bhaktivedanta

Abstract: In genere troviamo difficile attivare la facoltà del perdono, e ci blocchiamo non appena incontriamo i primi ostacoli che rendono tutto complicato.In questo seminario di formazione in Counselor, Marco Ferrini ci spiega come spesso le persone commettano offese senza esserne completamente consapevoli, come sviluppare una presa di coscienza elevata sia per chiedere perdono, così come per concederlo.Il perdono è la misura dell’amore.Si può perdonare nella misura in cui si ama. Talvolta, vi è timore che perdonare equivalga a perdere la propria libertà. In realtà, perdonando, la libertà si conquista! Il perdono è un’arte che si può apprendere, cominciando dall’imparare a perdonare se stessi, così come gli altri.Quest’ascolto è la chiave per liberarci dalle sbarre dei nostri condizionamenti e dalla prigione che spesso costruiamo da soli, in difesa delle nostre debolezze. Uno strumento per divenire i migliori amici di noi stessi, consapevoli di come agiamo in rapporto con l’anima, perché coscienti della nostra natura spirituale e capaci di superare ogni paura, causa di inutile sofferenza.Contenuto: Il Perdono è la misura dell'Amore  (Seminario di formazione in Counseling, Aula Magna CSB Ponsacco, Pisa) 

Le Regole d'Oro per Imparare a Parlare con il Cuore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Marco Ferrini - Marco Ferrini

Le Regole d'Oro per Imparare a Parlare con il Cuore

Centro Studi Bhaktivedanta

Abstract: Come si fa a parlare con il cuore?Come comunicare in maniera benefica per se stessi e gli altri?In che modo calmare e superare  i conflitti? Parlare con il cuore non è un vezzo poetico, ci spiega Marco Ferrini: è andare al centro di noi stessi, vedere ciò che frammenta il nostro rapporto con gli altri e migliorarlo; è sperimentare  le regole d’oro della comunicazione empatica in ogni relazione.Di quali regole si tratta?Come iniziare ad avere una comunicazione di qualità con se stessi e gli altri  che possa diventare il nostro stile di vita?Cosa possiamo fare per risvegliare dentro di noi un linguaggio che ci unisca cuore a cuore, che sia  veritiero, piacevole e benefico? Attraverso un processo in 4 steps - attenzione, curiosità, interesse e desiderio - Marco Ferrini ci mette a disposizione conoscenze e strumenti che ci aiuteranno ad  esprimere i nostri bisogni senza suscitare ostilità, ad ascoltare e comprendere l’altro fino in fondo, ad edificare  autentiche relazioni  d’amore.Conferenza tenuta a Milano: Le Regole d'Oro per Imparare a Parlare con il Cuore

Nella prospettiva dell'Eternità
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Marco Ferrini - Marco Ferrini

Nella prospettiva dell'Eternità

Centro Studi Bhaktivedanta

Abstract: "Ciò che è non può non essere; ciò che non è non può essere".Nel VI secolo a.C., Parmenide di Elea enuncia un principio di realtà che era già stato ampiamente esplorato millenni prima nella Bhagavad-Gita, testo di riferimento per tutta la cultura indovedica.Confondere l’impermanente con il reale e il reale con l’impermanente è un equivoco fatale che condanna a una serie infinita di errori e conseguenti frustrazioni. La realtà è eterna per definizione, in quanto trascende e sottende tutte le trasformazioni che il tempo imprime agli agglomerati della materia. I nostri corpi sono un esempio lampante di tali agglomerati e, per questa loro natura temporanea, non dovrebbero essere considerati reali nel pieno senso della parola.È il nostro sé spirituale a possedere le caratteristiche del reale e quindi dell’eterno, ma a causa della falsa identificazione con i corpi che abitiamo, siamo propensi a proiettare il sano desiderio di eternità su una struttura, quella fisica, che mai potrà esaudirlo.È da questo equivoco che nasce la paura della morte. Vivere nella prospettiva dell’eternità non significa soltanto fugare questa ancestrale paura. Significa anche imparare ad agire correttamente in ogni circostanza, avendo superato gli attaccamenti tipici di una mentalità egoica e ristretta. Significa cogliere a pieno il frutto della vita, gustando già in questa dimensione immanente il nettare della gioia e dell’amore spirituali.Conferenza: Nella prospettiva dell'Eternità

Prima di noi l'Amore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Marco Ferrini - Marco Ferrini

Prima di noi l'Amore

Centro Studi Bhaktivedanta

Abstract: L’amore è l’essenza della vita; chi lo considera alla stregua di un accessorio, gioca con la propria esistenza.Senza amare non è possibile apprezzare la bellezza in ogni cosa, la si può solo depauperare.L’essere umano è un universo da esplorare e racchiude in sé un tesoro immenso, che può essere portato in luce solo conoscendo il vero significato di “Amore”.Le domande su questo tema conducono a un’indagine profonda: “Dio ci ama talmente tanto, da lasciarci scegliere se allontanarci o avvicinarci a Lui.Come si concilia questo ideale di amore e libertà con le dinamiche umane, dove le norme sono necessarie ad assicurare l’educazione e il rispetto nei rapporti, al di là dell’affettività che da sola potrebbe non bastare a proteggere l’unione?” “Viviamo tutti i giorni nella dualità di questo mondo fenomenico.Nasciamo come esseri duali e molti sono i bivi che la vita ci presenta.Esiste un’unica meta dove tutto confluisce?L’amore è il mezzo o il fine di questo viaggio? Domande che accompagnano le riflessioni di Marco Ferrini, fondate sulla sua esperienza di oltre 40 anni di ricerca e studio della cultura Indo-Vedica, della Psicologia e Spiritualità dello Yoga della Bhakti - lo Yoga dell’Amore.Insegnamenti da sperimentare nel vissuto di ogni giorno.

La regola dell'equilibrio
0 0 0
Disco (CD)

Carofiglio, Gianrico

La regola dell'equilibrio / Gianrico Carofiglio ; letto da Gianrico Carofiglio

Versione integrale

[Roma] : Emons Italia, 2015

Emons: audiolibri. Bestseller

Abstract: "Era forse il dieci di aprile. L'aria era fresca, tersa. Spirava una brezza profumata molto rara in città, il sole e la sua luce si spandevano liquidi su di noi e sulla facciata grigia del tribunale. Carmelo Tancredi e io eravamo vicini all'ingresso, chiacchieravamo. - A volte penso di smettere, - dissi appoggiandomi al muro." Torna Guerrieri, l'avvocato che ama complicarsi la vita. Anche questa volta ha tra le mani un caso difficile: un giudice importante su cui grava l'accusa peggiore che possa capitare a un magistrato, quella di corruzione. A dare una mano a Guerrieri, un'investigatrice privata, una donna bella, sicura di sé e indecifrabile.

L'occhio del lupo
0 0 0
Disco (CD)

Pennac, Daniel

L'occhio del lupo / Daniel Pennac ; letto da Claudio Bisio

Milano : Salani, 2010

Audiolibri Salani

Abstract: Un lupo che ha vissuto una vita da lupo, braccato, fuggitivo nella gelida Alaska. Un ragazzo che viene dall'Africa Gialla, ha conosciuto l'Africa Grigia e l'Africa Verde, diventando un famoso narratore di storie. I due si ritrovano davanti alla gabbia di uno zoo, si fissano in silenzio. Il lupo, chiuso nella sua disperazione, guarda il mondo con un occhio solo. Allora anche il ragazzo, con estrema delicatezza, tiene chiuso uno dei suoi: attraverso queste due solitudini fluiscono le immagini e finalmente viene raggiunta la rasserenante pace dell'amicizia e della confidenza. Un audiolibro letto da Claudio Bisio. Età di lettura: da 8 anni.

Dory fantasmagorica
0 0 0
Disco (CD)

Hanlon, Abby - Hanlon, Abby

Dory fantasmagorica / Abby Hanlon ; letto da Cristiana Capotondi

Roma : Emons, 2018

Ragazzi

Abstract: Dory ha sei anni, un'immaginazione incontenibile, e un fratello e una sorella più grandi che non vogliono mai giocare con lei. Pensano che si comporti come una bambina piccola. Ma non importa, perché Dory ha sempre molte cose da fare e tanti amici immaginari che pensano che lei sia fantastica... Passa la sua estate in camicia da notte a scovare mostri sparsi per casa, a scappare dalla prigione (detta anche castigo) e a combattere la signora Arraffagracchi con l'aiuto di una fatina-gnomo... Età di lettura: da 6 anni.

Dory fantasmagorica con la testa fra le nuvole
0 0 0
Disco (CD)

Hanlon, Abby

Dory fantasmagorica con la testa fra le nuvole / Abby Hanlon ; letto da Cristiana Capotondi

Roma : Emons, 2020

Emons audiolibri. Ragazzi

Abstract: Dory sta per perdere il primo dente e non vede l'ora che arrivi la Fatina a portarle un soldino. Ma la perfida signora Arraffagracchi lo scopre e impazzisce di gelosia: anche lei vuole entrare nelle case dei bambini senza finire nei guai. Così decide di sbarazzarsi della Fatina e di rubarle il lavoro. Dory deve subito escogitare un piano astutissimo per salvare la Fatina dei denti e ottenere la giusta ricompensa. Età di lettura: da 6 anni.

Il mistero del London Eye
0 0 0
Disco (CD)

Dowd, Siobhan

Il mistero del London Eye / Siobhan Dowd ; letto da Pietro Sermonti ; [prefazione di Simonetta Agnello Hornby]

Roma : Emons ; Crema : Uovonero, 2019

Abstract: Ted ha dodici anni, vive a Londra con la sua famiglia e ha la fissa dei numeri e del meteo. La notte, per dormire, ascolta il bollettino dei naviganti. Non capisce le battute e non sa dire bugie. Quando il cugino Salim scompare nel nulla, gettando genitori e zii nella disperazione più nera, la polizia avvia le ricerche. Anche Ted, con la sorella Kat, si mette a indagare e il fatto che nel suo cervello giri un sistema operativo diverso da quello degli altri, si rivelerà un aiuto formidabile. Prefazione di Simonetta Agnello Hornby. Età di lettura: da 12 anni

La saga dei Florio. I leoni di Sicilia
0 0 0
Disco (CD)

Auci, Stefania

La saga dei Florio. I leoni di Sicilia / Stefania Auci ; letto da Ninni Bruschetta

Milano : Salani, 2020

Audiolibri Salani

Abstract: Dal momento in cui sbarcano a Palermo da Bagnara Calabra, nel 1799, i Florio guardano avanti, irrequieti e ambiziosi, decisi ad arrivare più in alto di tutti. A essere i più ricchi, i più potenti. E ci riescono: in breve tempo, i fratelli Paolo e Ignazio rendono la loro bottega di spezie la migliore della città, poi avviano il commercio di zolfo, acquistano case e terreni dagli spiantati nobili palermitani, creano una loro compagnia di navigazione... E quando Vincenzo, figlio di Paolo, prende in mano Casa Florio, lo slancio continua, inarrestabile: nelle cantine Florio, un vino da poveri - il marsala - viene trasformato in un nettare degno della tavola di un re; a Favignana, un metodo rivoluzionario per conservare il tonno - sott'olio e in lattina - ne rilancia il consumo... In tutto ciò, Palermo osserva con stupore l'espansione dei Florio, ma l'orgoglio si stempera nell'invidia e nel disprezzo: quegli uomini di successo rimangono comunque «stranieri», «facchini» il cui «sangue puzza di sudore». Non sa, Palermo, che proprio un bruciante desiderio di riscatto sociale sta alla base dell'ambizione dei Florio e segna nel bene e nel male la loro vita; che gli uomini della famiglia sono individui eccezionali ma anche fragili e - sebbene non lo possano ammettere - hanno bisogno di avere accanto donne altrettanto eccezionali: come Giuseppina, la moglie di Paolo, che sacrifica tutto - compreso l'amore - per la stabilità della famiglia, oppure Giulia, la giovane milanese che entra come un vortice nella vita di Vincenzo e ne diventa il porto sicuro, la roccia inattaccabile. Intrecciando il percorso dell'ascesa commerciale e sociale dei Florio con le loro tumultuose vicende private, sullo sfondo degli anni più inquieti della Storia italiana - dai moti del 1818 allo sbarco di Garibaldi in Sicilia - Stefania Auci dipana una saga familiare così viva e pulsante da sembrare contemporanea.