Community » Forum » Recensioni

La pillola anticoncezionale
0 1 0
Joyeux, Henri - Vialard, Dominique

La pillola anticoncezionale

Palermo : Nuova Ipsa, 2018

Abstract: Milioni di donne prendono la pillola, un contraccettivo ormonale o seguono una terapia per la menopausa. Tuttavia la maggior parte di esse ignora come funzionano questi farmaci e quali effetti possono avere sul corpo. Eppure, sono stati pubblicati centinaia di studi su riviste scientifiche riguardo ai pericoli dei contraccettivi chimici. Questa verità scientifica è stata deliberatamente nascosta per più di 50 anni! Lo scandalo delle pillole di 3a e 4a generazione fu solo il primo episodio di quella che potrebbe essere la più grande sconfitta medica del XXI secolo. Chi sa che gli ormoni di sintesi stanno al cancro al seno come l'amianto al cancro alla pleura? Oggi in Italia si ammalano di tumore al seno circa 50.000 donne all'anno. Tumori, infarti, trombo-embolie, depressione, perdita della libido, autismo nei bambini... molti effetti collaterali gravi e molte malattie sono implicate. Con questo libro, le donne capiranno finalmente come funziona la contraccezione ormonale e la terapia sostitutiva ormonale (TOS). Tutti sapranno perché le autorità sanitarie e la maggior parte dei medici tacciono e continuano a prescrivere farmaci pericolosi. Le donne potranno scegliere con cognizione di causa le nuove alternative contraccettive, sicure, a loro disposizione. La contraccezione del futuro cammina di pari passo con le biotecnologie ecologiche! Prefazione di Luc Montagnier e Ellen Grant

19 Visite, 1 Messaggi

Il libro ha l'obiettivo di far comprendere i rischi legati all'assunzione della pillola anticoncezionale per lunghi periodi. La trattazione risulta a volte persino fastidiosa per il modo in cui gli autori hanno scelto di condurre le argomentazioni. La scrittura è troppo enfatica: tanti punti esclamativi e di sospensione che non mi aspettavo di trovare in un libro del genere, insieme al tono molto spesso ironico e sarcastico che viene utilizzato quasi ad ogni pagina. Capisco l'esigenza di sostenere con enfasi la propria idea, ma che bisogno c'è di ripetere continuamente quanto le donne siano vittime delle multinazionali del farmaco? o di lanciare continue frecciatine ai medici che si fanno fregare dagli informatori scientifici? Anche il grassetto e il corsivo sono spesso usati a sproposito. Da un libro che pretende di portare dati scientifici a sostegno di una certa tesi mi aspetto una scrittura pulita e un tono rigoroso, perché i dati parlano da soli e non hanno bisogno di una punteggiatura estrosa o di un tono polemico. Anche una critica severa ai produttori di farmaci può essere fatta in maniera diversa, più sobria. Alla fine della lettura i dubbi restano. In conclusione, se siete preoccupate/i per i rischi legati alla pillola o volete saperne di più sull'argomento, consiglio di leggere questo libro soprattutto per i capitoli 4 e 5 che spiegano il funzionamento degli ormoni naturali e sintetici e i capitoli 27 e 28 sulle alternative meccaniche alla pillola e la contraccezione ecologica. Cerchiamo però di leggere con senso critico, sempre, non solo quello che troviamo su internet, e di conoscere gli autori. Consiglio anche di cercare altri libri che utilizzino un tono più neutro e che parlino di contraccezione in generale, esponendo vantaggi e rischi di ogni metodo.

  • «
  • 1
  • »

3356 Messaggi in 2822 Discussioni di 530 utenti

Attualmente online: Ci sono 14 utenti online