Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale Registrazioni non musicali
× Data 2015
× Nomi Simenon, Georges
× Lingue Italiano
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2012

Trovati 3 documenti.

La balera da due soldi
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Sistema Bibliotecario Provinciale di Verona Disco (CD)

Simenon, Georges

La balera da due soldi / Giuseppe Battiston legge Georges Simenon

Roma : Emons, 2015

Collezione Maigret ; 9

Abstract: Jean Lenoir sta per essere giustiziato e racconta a Maigret di avere assistito anni prima a un omicidio e di avere ricattato l'assassino. Al commissario però il compito di scoprire il nome dell'omicida. Una matassa complicata, il cui bandolo si troverà tra gli amici che animano le spensierate serate estive presso la balera da due soldi, sulle rive della Senna.

L' ombra cinese
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Sistema Bibliotecario Provinciale di Verona Disco (CD)

Simenon, Georges

L' ombra cinese / Georges Simenon ; letto da Giuseppe Battiston

Roma : Emons, 2015

Collezione Maigret ; 10

Abstract: Chi tra le tre donne che hanno contato per Roger Couchet, il ricco imprenditore che è stato trovato ucciso da un colpo di pistola nel suo ufficio, sa la verità? La ex moglie, la moglie attuale o la giovane amante? E che ruolo ha il figlio del morto, un giovane disperato e dedito alle droghe? Maigret non molla e non si fa confondere neppure dall'insolito testamento di Couchet. Nel cuore di Parigi, Place des Vosges fa da sfondo a un dramma di amore e follia.

Il defunto signor Gallet
Attenzione! Questo titolo è del sistema di Sistema Bibliotecario Provinciale di Verona Disco (CD)

Simenon, Georges

Il defunto signor Gallet / Georges Simenon ; letto da Giuseppe Battiston

Roma : Emons, 2015

Collezione Maigret

Abstract: Maigret non ha nessuna voglia di recarsi a Sancerre, dove in una stanza dell'Hotel de la Loire è stato trovato il cadavere di Émile Gallet, grigio rappresentante di commercio. Ma l'apparenza inganna e il morto, la sua personalità sfuggente, il suo mondo in bilico tra realtà e immaginazione, presente e passato, trascinano il commissario in un viaggio ossessivo alla ricerca della verità. Comincia qui a delinearsi il celebre metodo Maigret, riassumibile nell'affermazione del commissario: "Saprò chi è l'assassino quando conoscerò bene la vittima".